Juve Stabia, trasferta a Verona contro l’Hellas per la Frecciarossa Cup

Le due squadre non si sono mai affrontate in Coppa, mentre in campionato si registrano due precedenti in terra veneta relativi al campionato di serie B

780

Dopo il passaggio al turno successivo della Frecciarossa Cup, la Juve Stabia ha proseguito fino a sabato il romitaggio estivo in quel di Fiuggi per preparare il prossimo incontro della kermese tricolore, che la vedrà opposta all’ Hellas Verona di Fabio Grosso. Un match tutto a tinte gialloblù che si disputerà domenica sera alle 20.30 al “Bentegodi”, stadio sempre ostico ed avaro di soddisfazioni per la formazione campana.

Le due squadre non si sono mai affrontate in Coppa, mentre in campionato si registrano due precedenti in terra veneta relativi al campionato di serie B, nei quali l’Hellas Verona sconfisse la Juve Stabia per 2-0 (gennaio 2012) e per 1-0 (dicembre 2012). I veneti rappresentano una vera e propria “bestia nera” per i campani avendoli sconfitti anche al “Menti” in due occasioni (1-2 nell’agosto 2011 e 0-3 nel maggio 2013). La compagine del tecnico Caserta ha disputato martedì scorso un’amichevole nel ritiro laziale contro l’Equipe Latina per migliorare la tenuta atletica ed accumulare minutaggio prezioso nelle gambe.

I gialloblù hanno vinto per 2-0. Nel match vittorioso contro la Pistoiese di domenica sera, la Juve Stabia ha mostrato buone giocate, meritando il passaggio del turno a conclusione di una sfida all’insegna dell’equilibrio. Dopo un primo tempo in cui entrambe le squadre hanno sofferto per i carichi di lavoro della preparazione, nella ripresa la Juve Stabia ha costruito un paio di occasioni da gol abbastanza nitide, mettendo alle strette i toscani e concretizzando nel finale di gara grazie al match winner Daniele Paponi, uno dei suoi attaccanti più esperti.

Il tecnico Fabio Caserta, riconfermato alla guida degli stabiesi, ha lanciato il suo diktat nel post partita:” Vogliamo disputare un campionato da protagonisti e per fare ciò dobbiamo rimanere umili ed azzerare il risultato della scorsa stagione. La gente si aspetterà giustamente di più da noi -ha continuato l’allenatore- Dobbiamo mettere in campo la giusta mentalità e la voglia di vincere che abbiamo mostrato nel match di TIM Cup. Per questo anche a Verona andremo a giocarcela a viso aperto contro un avversario di gran qualità e tradizione”.

Ci sono chiaramente da migliorare automatismi e condizione atletica: “Per essere alla prima uscita, sono soddisfatto di quanto prodotto dai miei ragazzi, ma sarà fondamentale lavorare sugli errori in vista del difficile campionato che ci attende”.

I nuovi arrivati Schiavi, El Ouazni e Carlini non hanno debuttato con la casacca gialloblù in assenza del transfer della Lega, ma il mercato resta ancora aperto. “Qualcosa faremo specialmente in difesa ed in attacco -ha riferito Caserta- non prima di aver risolto la questione di qualche “over” in uscita”. In dirittura d’arrivo l’ingaggio del terzino sinistro Fadh Aktaou di origine marocchina,  ora svincolato, con recenti esperienze nella serie B olandese. Ingaggiato anche il giovane esterno d’attacco Elia in prestito dall’Atalanta. Ceduto in prestito con diritto di riscatto alla Lucchese l’attaccante Sorrentino.