Torre Annunziata: ruba in cortile, poi entra e aggredisce il padrone di casa. Arrestato dai carabinieri

Dopo aver forzato la porta finestra vi si è intrufolato ma si è trovato davanti il padrone di casa deciso a difendere la sua proprietà

887

torre annunziata trecaseIn pieno giorno un 41enne di Torre Annunziata, Gennaro Cirillo, già noto alle forze dell’ordine per reati in materia di stupefacenti e contro il patrimonio, con l’obiettivo di procacciarsi soldi e preziosi ha deciso di ripulire una Renault Megane parcheggiata nel cortile di un’abitazione. Ha scavalcato la recinzione che protegge un condominio, ha raggiunto l’auto e forzando la portiera ha rubato 15 euro da un portamonete.

Il proprietario dell’auto, che vive al piano terra della palazzina, nel frattempo si è accorto del ladro ed ha chiamato 112.

Il malfattore, però, che reputava i 15 euro un bottino scarso, poco dopo ha deciso di entrare in uno degli appartamenti della palazzina, forse credendo di trovarlo vuoto in periodo di vacanza e si è introdotto proprio in quello del 58enne proprietario dell’auto. Dopo aver forzato la porta finestra vi si è intrufolato ma si è trovato davanti il padrone di casa deciso a difendere la sua proprietà.

E’ scattata così la colluttazione e il malvivente ha aggredito la vittima a calci e pugni. Tutto questo proprio mentre sopraggiungevano i carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Torre Annunziata che hanno arrestato in flagranza il malvivente per rapina impropria.

La vittima ha raggiunto l’ospedale di Boscotrecase per le cure: ha riportato un trauma alla mano sinistra e una contusione alla spalla destra guaribili in 15 giorni. L’arrestato è stato tradotto in carcere.