Pasticcio “orizzontale” nella segnaletica a Volla. Ironia e critiche sui social

Come sia stato possibile, che nemmeno chi ha realizzato fisicamente il lavoro non si sia rifiutato di fare un errore così marchiano, resta un mistero

3077

La segnaletica stradale è sempre più complicata, se ciò non bastasse, a Volla si riscrive il codice della strada. Da giorni sui social impazzano foto della segnaletica stradale orizzontale realizzata in via Raffaello Sanzio. In particolare nelle fotografie si nota un evidente contrasto tra strisce bianche per la sosta e strisce per l’attraversamento pedonale. Di conseguenza fioccano gli ironici commenti dei vollesi.

Nella foto da noi riportata appare chiaro che le strisce pedonali siano ad uso esclusivo di chi occupa quel preciso posto auto, una specie di tappeto rosso per attraversare la strada, un posto quasi da vip. Ovviamente stiamo anche noi ironizzando sull’incredibile errore. Come sia stato possibile, che nemmeno chi ha realizzato fisicamente il lavoro non si sia rifiutato di fare un errore così marchiano, resta un mistero.




“L’errore è palese ed è grave! C’è il concreto rischio che possa avvenire un investimento. Errare è umano, perseverare è diabolico. Quella segnaletica, presente da giorni, andava immediatamente corretta. L’amministrazione ha il dovere, in questi casi, di vigilare e correggere. Si rischia di far diventare Volla una barzelletta”, afferma Andrea Viscovo, rappresentante di Cittadini x Volla.

“Cosi – conclude Viscovo – litigano da un lato i pedoni che rivendicano il diritto all’attraversamento pedonale, dall’altro gli automobilisti che, invece, ritengono di poter sostare nelle strisce gratuite. Chissà, in attesa che il comune si sbrighi, se riusciranno mai a mettersi d’accordo e compilare un modello di constatazione e amichevole”.

Ma al di là di considerazioni di parte ed ironie inevitabili, ci auguriamo che al più presto si intervenga per risolvere una situazione che resta davvero imbarazzante.