La terza riconfermata in casa Givova Ladies è Marilù Sapienza Salerno

“La conclusione della passata stagione ci ha lasciato tanto amaro in bocca ma noi siamo pronti a dare nuovamente il massimo per cercar di raggiungere il nostro obiettivo"

443

La terza confermata della grande “famiglia” Givova Ladies si chiama Marilù Sapienza Salerno, la cui storia è tutta da raccontare, visto che dopo aver lasciato il basket, appena finite le giovanili, decide di riprendere l’attività nel 2017 proprio grazie a coach Nicola Ottaviano che “con la sua determinazione e pazienza ha saputo risvegliare in me la fiamma della passione cestistica che temevo di aver perso”.

Nativa di Torre del Greco, Marilù è un’ala forte di 180 cm, e la sua intervista parte proprio dalle sentite parole sulla Free Basketball e il suo rapporto con coach Ottiaviano e l’intero entourage del patron Prete: “Quando mi hanno comunicato la mia riconferma, non potevo che essere felice e onorata anche per la mia storia sul parquet, visto che, dopo aver concluso il mio percorso “under” a Battipaglia, avevo deciso di allontanarmi dalla pallacanestro, perché sentivo come se qualcosa non stesse andando bene, un qualcosa che si stesse trasformando da un piacere ad un incubo. Pensavo che con il basket avessi messo un punto, ed invece no, il coach Nicola Ottaviano, grazie alla sua determinazione e soprattutto ‘pazienza’ ha saputo riscattare in me nuovamente quella passione che ormai temevo di aver perso ed è proprio per questo che mi sento di dar tanto a questa società, ai tifosi, perché è grazie a loro se oggi sono in campo. Mi sono rimessa in gioco e non è stato semplice, ma grazie all’aiuto di tutti, ci sono riuscita o meglio dire ci siamo riusciti”.

Parole chiare quelle della 19enne atleta nero arancio che aggiunge: “La conclusione della passata stagione ci ha lasciato tanto amaro in bocca ma noi siamo pronti a dare nuovamente il massimo per cercar di raggiungere il nostro obiettivo. Cercherò di dare il massimo, mettendomi nuovamente  in gioco, e contribuire quanto più è possibile al raggiungimento del nostro sogno. Abbiamo cambiato un po’ e rispetto all’anno scorso siamo una squadra più giovane ma anche con tanti margini di miglioramento in tutte noi, sia personalmente sia di squadra. Ci stiamo lavorando e lo faremo fino in fondo. Ci tengo a ringraziare la società per la mia crescita personale e professionale e ai nostri tifosi dico di starci vicino perché rappresentano la nostra forza, sono fondamentali, sono stati coloro che ci hanno sostenuto ovunque e comunque, fino all’ultimo secondo. Quest’anno sarà tutto da scoprire e noi vogliamo farlo insieme a loro. Se mi devo descrivere posso farlo dicendo che sono una ragazza molto estroversa, socievole, un po’ “casinara”, da quello che mi dicono, ma quando entro in campo cerco di mettere da parte questo lato del mio carattere, trovando in me stessa la concentrazione giusta per migliorare e dare il massimo. Credo molto nella mia squadra e soprattutto tengo al fatto che tutte stiano bene e in particolare tranquille, perché solo così si potrà lavorare serenamente, ma nello stesso tempo concentrate”.

La Scheda Tecnica di Marilù Sapienza Salerno:

sapienzaNata il 23 settembre 1999 a Torre del Greco, Marilù Sapienza Salerno è un’ala di 180 cm e inizia la sua attività all’età di 7 anni, in una piccola società sportiva della sua città “La Cittadella dello Sport”, grazie alla passione per il basket già presente nella sua famiglia e grazie al fratello che l’ha avvicinata alla palla a spicchi. A 12 anni, entro a far parte della squadra del Basket Cercola, allenata da coach Mauro Cavaliere, e conquista quattro finali nazionali, partecipando per due anni al trofeo delle regioni con la delegazione Campania e partecipa a tre raduni nazionali, convocata da coach Lucchesi. La sua carriera giovanile continua tra le fila della Pb63 Lady Battipaglia con la quale vince la quale, a marzo del 2016, vince lo scudetto under 20 (il 28 marzo 2016) e l’argento under 18. Dopo un anno di stop torna in campo con la Givova Ladies nella stagione 2017-2018 accumulando 24 presenze in serie B con 147 punti segnati (7,35 punti di media a gara nelle 20 partite giocate), con in 44% al tiro dal campo e il 64% al tiro libero, 133 rimbalzi catturati (6,6 a partita) in 20’ di utilizzo medio ad incontro con un high stagionale di 14 punti realizzati il 25 marzo 2018 contro Ariano Irpino. A queste statistiche vanno aggiunte le 4 presenze in Coppa Campania e l’intero campionato under 20 disputato in maglia nero arancio.

Share