Al San Carlo, fino al 22 settembre, il balletto “La signora delle camelie”

Il coreografo Deane si è formato alla Scuola del Ruial Ballet e nel 1972 entra a far parte della Compagnia di cui fu nominato primo ballerino

0
378

ll Teatro di San Carlo, fino al 22 settembre prossimo, ospita, in anteprima nazionale’, la nuova coreografia di Derek Deane, con musica di Carl Davis , del balletto “La Signora delle Camelie”, spettacolo ispirato all’omonimo romanzo di Alexandre Dumas figlio (1848). Interpreti delle diverse repliche: Maria Yakovleva, prima Ballerina dello Staatsballet di Vienna, Anna Chiara Amirante e Claudia D’Antonio, Istvàn Simon, primo Ballerino del Dortmund Ballett, Alessandro Staiano e Stanislao Capissi.






Con loro, il Corpo di Ballo del Teatro San Carlo, accompagnati dall’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini (fondata dal M° Riccardo Muti nel 2004), diretta da Nicola Giuliani; il Maestro Giuliani si è laureato al Conservatorio di Bari, perfezionandosi in numerosi corsi di direzione d’orchestra. Davis è autore di musiche dei più celebri spettacoli del repertorio classico.

Il coreografo Deane si è formato alla Scuola del Ruial Ballet e nel 1972 entra a far parte della Compagnia di cui fu nominato primo ballerino. Il racconto scenico si attiene al romanzo, ispirandosi alla storia d’amore di Dumas con Marie Duplessis, morta di tubercolosi a ventitré anni. E’ una tormentata vicenda che, attraverso la passione, viene espressa con toni accorati e schietti. “È una storia vera, lontana dall’atmosfera fiabesca dei grandi classici – afferma il coreografo Deane – anche il legame con il compositore, Carl Davis è fortissimo,la coreografia deve essere vissuta attraverso la musica, in un risultato dal forte potere evocativo”.

Federico Orsini