Sant’Antonio Abate, sacchetti della differenziata fuori città: le precisazioni di Am Tecnology

Am Tecnology è conscia del turbamento che tale scoperta ha suscitato nella popolazione e nell’amministrazione comunale abatese e per questo ha chiesto immediatamente spiegazioni al fornitore. Fiducia nelle indagini della magistratura

375

L’azienda Am Tecnology declina ogni responsabilità in merito alle notizie apparse oggi sui media. Quanto sarebbe accaduto in un esercizio commerciale di Angri, dove si sarebbero trovate buste per la raccolta differenziata recante la scritta “del Comune di Sant’Antonio Abate”, è increscioso e l’Ente ha avuto ragione nel denunciare subito l’accaduto.

A seguito di un’indagine interna prontamente aperta dall’azienda è emerso che si sarebbe trattato di un errore materiale commesso da chi fornisce i sacchetti ad Am Tecnology. I kit che circolano sono addirittura di un colore diverso da quello previsto da capitolato. Nel Comune infatti non vengono usati sacchetti di colore giallo. La partita è perciò riconducibile solo per la scritta, riportata sui sacchetti, a Sant’Antonio Abate.

Am Tecnology è conscia del turbamento che tale scoperta ha suscitato nella popolazione e nell’amministrazione comunale abatese e per questo ha chiesto immediatamente spiegazioni al fornitore. L’azienda ha piena fiducia nelle indagini della Procura, resta disposizione per ulteriori chiarimenti e per eventuali nuove comunicazioni nel corso dell’inchiesta interna su produttori e fornitori.