Un abbonamento di tribuna donato alla figlia di Vincenzo Strino, bandiera della Turris

In un mondo del calcio in cui i cosiddetti giocatori simbolo non esistono più, è più che mai un dovere nonché un onore ricordare con immenso affetto la nostra bandiera, torrese doc e il suo attaccamento ai nostri colori

0
375

Il presidente dell’ASD Turris Calcio, Antonio Colantonio ha voluto, con l’inizio del campionato, ricordare “con stima e rispetto” Vincenzo Strino, portiere della squadra corallina per tredici stagioni e bandiera del club di Torre del Greco. Strino è scomparso a 61 anni nel dicembre del 2015.

“In un mondo del calcio in cui i cosiddetti giocatori simbolo non esistono più, è più che mai un dovere nonché un onore ricordare con immenso affetto la nostra bandiera Vincenzo Strino, torrese doc  che con il suo attaccamento ai nostri colori ha dato lustro alla nostra amatissima squadra.

Magari i nostri tifosi più giovani non hanno il ricordo di questo grande portiere che ha difeso per anni la rete della nostra gloriosa Turris, ma tutti quelli della mia generazione  che ne hanno potuto ammirare le gesta ne conservano un ricordo vivo, pregno di ammirazione e stima.

Per la ripresa del campionato 2018/2019 prevista per il 23/settembre prossimo mi è sembrato giusto, anzi direi un atto dovuto , ricordare l’atleta, il professionista, l’uomo “Vincenzo Strino”,e donare a sua figlia Tania, l’abbonamento  di tribuna, con l’auspicio che possa assistere a sfide entusiasmanti  e fare il tifo per la nostra squadra, certo che anche l’amatissimo papà ad ogni azione , da lassù, griderà FORZA TURRIS!”.