La Juve Stabia conquista la quarta vittoria di fila battendo il Rende

Il match si snoda subito su ritmi elevati con il Rende che fraseggia efficacemente costringendo la Juve Stabia a stare guardinga

610

La Juve Stabia conquista la quarta vittoria di fila battendo un coriaceo Rende al termine di una sfida emozionante sempre in bilico, un vero spot per il calcio della serie C. Il 2-1 finale ribadisce la qualità della Juve Stabia ma non sminuisce il valore della squadra calabrese che si è ben comportata grazie al suo gioco, fatto di ottime trame e spunti in velocità. I gialloblù portano a casa i tre punti grazie agli eurogol di Carlini nel primo tempo e di Calò nel finale di partita, intervallati dalla rete del momentaneo pareggio di Vivacqua.




Il match si snoda subito su ritmi elevati con il Rende che fraseggia efficacemente costringendo la Juve Stabia a stare guardinga. I gialloblù però trovano il jolly al 19’ grazie a un gran gol di Carlini, su suggerimento di Paponi, con un tiro di destro a giro dal limite. Il Rende non ci sta e al 37’ pareggia grazie ad un gol di Vivacqua di testa su cross dalla sinistra di Rossini. In tale frangente la Juve Stabia si fa sorprendere dalla ripartenza degli ospiti. Nella ripresa c’e’ il calo della formazione calabrese, la Juve Stabia, ridisegnata da Caserta con il 3-5-2 con gli innesti di Mastalli, Vicente ed Aktaou e spostando Carlini esterno, spinge a fondo e con Troest al 17’ sfiora il gol del vantaggio, sbagliando il tocco sottoporta su un invitante assist da destra di Canotto.

Il forcing della Juve Stabia si fa insistente, i gialloblù conquistano una serie di corner a cavallo del 37’ e 38’ minuto. Il gol del successo per la Juve Stabia arriva al 38’ proprio su un tiro dalla bandierina, con Calò che direttamente da corner da sinistra sorprende il portiere del Rende. Finale concitato con gli ospiti che tentano il tutto per tutto ma la Juve Stabia incamera la vittoria con esperienza e mestiere. Con questo successo la Juve Stabia di mister Caserta consolida il suo secondo posto con 12 punti, ad una sola lunghezza dalla capolista Trapani, ma con una partita in meno. Il Rende del tecnico Modesto resta fermo a 9 punti, con due sconfitte di seguito subite, ma non demeritando per il gioco mostrato.




JUVE STABIA (4-3-3): Branduani 6.5; Vitiello 6 Marzorati 6 Troest 6 Allievi 6 (19’ st Vicente 6); Mezavilla 6 (19’ st Aktaou 6) Calò 8 Carlini 8; Canotto 6.5 Paponi 6.5 (40’ st El Ouazni sv) Stallone 5 (1’ st Mastalli 6.5). A disp.: Venditti, Cotticelli, Schiavi, Ferrazzo, Castellano, Dumancic, Sinani, Lionetti. All.: Caserta 7.

RENDE (3-4-3): Savelloni 6; Germinio 6 Minelli 6 Calvanese 6 (43’ st Crusco sv); Viteritti 6.5 Franco 6 Awua 6.5 Blaze 6 (39’ st Otranto Godano sv); Laaribi 6.5 (12’ st Giannotti 6) Vivacqua 7 Rossini 6.5. A disp.: Palermo, Borsellini, Maddaloni, Cipolla, Sanzone, Di Giorno. All.: Modesto 6.5.

ARBITRO: Natilla di Molfetta 5.

Guardalinee: De Palma – Dibenedetto.

MARCATORI: 19’ pt Carlini (JS), 37’ pt Vivacqua (R ), 38’ st Calò (JS)

AMMONITI: Blaze ( R ), Awua ( R), Canotto (JS), Mastalli (JS), Savelloni ( R), Germinio (R ).

NOTE: spettatori circa 2.000. Angoli 7 a 5 per la Juve Stabia. Recupero, 0’ pt, 3’ st.



Share