“Ho lasciato il Pd perché non condividevo più la politica adottata dall’amministrazione comunale ercolanese”

"Sono convinta del valore dei nostri giovani ai quali la politica deve guardare con sempre maggiore interesse garantendogli adeguato supporto logistico e occasioni di crescita professionale e lavorativa sul territorio"

0
934

“ Ho lasciato il Pd perché non condividevo più la politica adottata dall’amministrazione comunale ercolanese”: esordisce così a Ercolano l’avvocato Loredana Gargiulo, ex membro del direttivo Pd in città e attualmente coordinatrice dell’area vesuviana per il movimento “Sud Protagonista”. “ Credo profondamente nella meritocrazia – ha precisato l’avvocato Gargiulo – e nella crescita unitaria di una città dalle potenzialità incommensurabili. Sono convinta del valore dei nostri giovani ai quali la politica deve guardare con sempre maggiore interesse garantendogli adeguato supporto logistico e occasioni di crescita professionale e lavorativa sul territorio. Non c’è processo rinnovativo che possa prescindere dal rispetto pieno della legalità, dei ruoli e della trasparenza operativa.




Il movimento “Sud Protagonista” punta , tra le finalità prioritarie, alla formazione socio- culturale delle nuove leve che devono essere monitorate con estrema attenzione dalle autorità competenti al fine da un lato di potenziare esponenzialmente le proprie potenzialità e dall’altro di essere competitivi al momento del sempre più difficile ingresso nel circuito produttivo”. Personaggio noto e stimato a Ercolano l’avvocato Loredana Gargiulo ha così voluto sottolineare il senso profondo di un distacco politico che segna l’inizio di un percorso importante per la toga ercolanese : “ Aborro pettegolezzi – ha continuato Gargiulo – e maldicenze che non appartengono alla mia persona e offendono il buon senso delle tantissime persone per bene che animano Ercolano. Mi prefiggo di mettere la mia umile professionalità al servizio della politica e della crescita qualitativa del paese, con particolare riferimento ai giovani. Non è più tempo di “inciuci” ne di selfie per catturare like e consensi : i problemi da affrontare sono tanti e tutti richiedono la massima attenzione da parte delle istituzioni e di ciascun membro della società civile.




Amare la città vuol dire innanzitutto rispettarla e valorizzarla coinvolgendo tutte le fasce della società e non solo pochi eletti. Noi del movimento “Sud Protagonista” siamo fermi sostenitori di questo principio che deve ridare speranza a quanti, avviliti dall’indigenza e dall’inoccupazione, sono costretti a cercare lontano dai luoghi d’origine quella stabilità che gli stessi non sono mai stati in grado di offrirgli”. Della serie : ferma e cortese al tempo stesso l’avvocato Loredana Gargiulo è pronta a scendere in campo per il bene della sua Ercolano sventolando con fierezza la bandiera della lealtà, della legalità e dell’educazione civile.

Alfonso Maria Liguori



Condividi
PrecedenteNapoli, “Golfo pulito”: pronti almeno i primi due cestini per il Golfo
SuccessivoTorre Annunziata, associazione a delinquere per truffe assicurative: 11 indagati
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.