Castello di Cisterna, spara all’ex datore di lavoro e fa sparire l’arma. Arrestato 46enne

Proseguono anche le indagini per appurare il movente del tentato omicidio, verosimilmente dovuto a vecchi e mai sopiti rancori nati nell’ambito lavorativo

908

Questa notte i Carabinieri della Stazione di Castello di Cisterna e del locale Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti d’urgenza sul corso Vittorio Emanuele, dove era stato segnalato il ferimento di un uomo a colpi d’arma da fuoco.

Sul posto hanno accertato che Paolo Prospero, un 46enne del luogo già noto alle forze dell’ordine, mentre si trovava nei pressi di una enoteca aveva sparato un colpo di pistola contro il suo ex datore di lavoro, un 52enne anch’egli già noto alle forze dell’ordine, procurandogli una ferita di striscio al fianco sinistro medicata sul posto da personale del 118.

Subito dopo lo sparo Prospero si è allontanato alla guida della sua vettura raggiungendo casa, dove i militari dell’Arma lo hanno trovato e tratto in arresto per tentato omicidio. L’arma, nascosta dal 46enne subito dopo lo sparo, non è stata ancora trovata e proseguono le ricerche.

Proseguono anche le indagini per appurare il movente del tentato omicidio, verosimilmente dovuto a vecchi e mai sopiti rancori tra vittima e aggressore nati nell’ambito lavorativo, più di 10 anni orsono. L’arrestato è stato tradotto a Poggioreale.