Torre Annunziata: vertenza CMO, domani si esprime il TAR

Se il TAR darà ragione alla parte offesa si apriranno nuovi e più positivi scenari in merito alla vertenza

0
873

Domani 24 ottobre il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania si pronuncerà su tre ricorsi presentati dall’azienda in merito al sequestro e la conseguente chiusura dello stabile della Medicina Nucleare del CMO centro polispecialistico di Torre Annunziata.



Tra questi il più importante sembra essere quello che avversa l’ordinanza n°10 del 9 luglio 2018 con la quale il dirigente dell’area tecnico-urbanistica (suap) del comune oplontino ha ordinato l’acquisizione a patrimonio indisponibile dell’intero immobile di proprietà del ricorrente, la Gigante Immobiliare s.r.l.

Se il TAR darà ragione alla parte offesa si apriranno nuovi e più positivi scenari in merito alla vertenza che da tre mesi a questa parte ha bloccato l’erogazione del servizio sanitario causando grande malumore tra i pazienti, ma ha pure conseguentemente provocato il licenziamento di 70 lavoratori che da un giorno a l’altro si sono visti espropriati del loro posto di lavoro per un ‘abuso edilizio’ e lasciati ad un presente di precarietà in un territorio già profondamente segnato da una disoccupazione che raggiunge tassi elevatissimi.

VIAN