Pompei e Napoli: 44enne arrestato per aver tentato di arraffare uno smartphone

Il telefono era stato lasciato da una donna di Pompei sul sedile dell'auto nel parcheggio del centro commerciale

395

I carabinieri della Stazione di Pompei hanno tratto in arresto Tullio Manfredini, un 44enne del rione Amicizia già agli arresti domiciliari, in forza di un’ordinanza emessa dal G.i.p. del Tribunale di Torre Annunziata per furto aggravato.

Il 1 febbraio si è reso responsabile del tentato furto di uno smartphone lasciato da una 46enne di Pompei sul sedile dell’auto che aveva parcheggiato nel piazzale di un ipermercato della città.

La denuncia ha dato inizio alle indagini e, attraverso telecamere, testimoni e descrizioni, i militari hanno identificato l’uomo poi arrestato e tradotto in carcere.