Castellammare, 100mila euro per poter lavorare. 48enne arrestato per tentata estorsione

Lo scorso mese di agosto l'arrestato aveva aggredito all'interno di un esercizio commerciale di Castellammare di Stabia, un imprenditore

613

Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Castellammare di Stabia, coordinati dalla Procura Distrettuale Antimafia, hanno eseguito, nel pomeriggio di ieri, un’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere nei confronti di Angelo Cascone di 48 anni, ritenuto responsabile di tentata estorsione e lesioni aggravate dal metodo mafioso.

Lo scorso mese di agosto il 48enne aveva aggredito all’interno di un esercizio commerciale di Castellammare di Stabia, un imprenditore. Motivo dell’aggressione la richiesta di soldi per poter continuare ad operare con la propria attività commerciale. L’estorsore ribadiva la richiesta già fatta mesi prima, a dicembre: ben 100mila euro per continuare a lavorare.

Le indagini hanno poi portato alla luce una serie di atti vessatori commessi dall’arrestato nei confronti della sua vittima.

Dopo le formalità di rito Cascone è stato tradotto presso il penitenziario di Secondigliano.

Share