Ercolano: Formisano e Gargiulo, i volti delle professioniste impegnate in politica

In tal senso la dottoressa Colomba Formisano e l’avvocato Loredana Gargiulo potrebbero assumere il ruolo di mediatrici tra la popolazione e la politica

726

Colomba Formisano ercolanoColomba Formisano, Loredana Gargiulo: un noto camice bianco e un’affermata toga al servizio di Ercolano. Due professioniste impegnate in politica con una militanza che, al di la delle specifiche posizioni, le ha sempre avvicinate alle ambasce delle fasce più deboli della comunità a cui spesso la società guarda con estrema sufficienza. Risorse umane e professionali rilevanti per una città che anela da anni ad un processo rinnovativo unitario che permetta al paese di crescere qualitativamente in ogni sua parte. Facile e riduttivo calunniare, gettare fango sull’immagine di chi da idealista ha sempre creduto in un progetto politico per la sua Ercolano che coinvolgesse principalmente “gli ultimi”, con particolare riferimento ai giovani.

Al contrario sarebbe giunto veramente il momento di fare quadrato intorno a professioniste come Formisano e Gargiulo che a prescindere da simpatie individuali o sponsorizzazioni mirate hanno sempre vissuto direttamente i luoghi, percependone limiti e disfunzioni, consentendo a chi li anima di manifestare le proprie sacro sante rivendicazioni. La politica non deve e non può essere vista a settori stagni, ovvero relegata nei confini di un partito o all’ombra di una bandiera: al contrario occorrerebbe creare sinergie costruttive tra le diverse forze in campo al fine di realizzare condizioni operative che consentano ad Ercolano di crescere sotto il profilo prima sociale e poi economico-produttivo. Senza l’uno non può concretizzarsi l’altro: altrimenti si narrerà sempre di una comunità divisa da polemiche feroci e spesso abilmente alimentate da chi antepone l’interesse personale al bene comune, in nome di un protagonismo esasperato che poco o nulla ha a che fare con il benessere dei cittadini.

In tal senso la dottoressa Colomba Formisano e l’avvocato Loredana Gargiulo potrebbero assumere il ruolo di mediatrici tra la popolazione e la politica svolgendo nel contempo azione moderatrice tra le aspettative degli ercolanesi e le istituzioni competenti alla realizzazione delle stesse.

Della serie: a Ercolano potrebbe essere nato un tandem ideale, Formisano – Gargiulo, che valica i confini delle specifiche appartenenze partitiche per sfociare in un progetto idealistico e nel contempo concreto in favore della comunità degli scavi.

Alfonso Maria Liguori



Condividi
PrecedenteMaltempo: bollettino disastroso. Oggi scuole chiuse a Castellammare e Gragnano
SuccessivoErcolano, Oliviero: “Vogliamo saltare e giocare per il bene non per i simboli della morte e del male”
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.