Cercola: in scooter drogato contro auto, fuga dei conducenti. Muore un 22enne

Il giovane deceduto era sullo scooter guidato da un amico sotto effetto droga. I carabinieri lo hanno fermato. si era fatto medicare all'ospedale Villa Betania. Indagato per omicidio stradale e omissione di soccorso anche conducente di una utilitaria

I Carabinieri della Tenenza di Cercola hanno sottoposto a fermo per omicidio stradale un 19enne di Ponticelli già noto alle forze dell’ordine che senza patente e alla guida di uno scooter sottoposto da tempo a sequestro amministrativo perché privo di assicurazione, girava per Cercola in stato di alterazione dovuta ad assunzione di cocaina e cannabinoidi portando il proprietario del mezzo sul sellino.

Sul corso Riccardi, incrocio con via Luca Giordano, ha finito per impattare contro la Panda di un pensionato 62enne.

L’urto ha causato la morte sul colpo del passeggero e proprietario dello scooter, il 22enne Demar Scognamiglio (nella foto), anche lui di Ponticelli e già noto alle noto alle forze dell’ordine.

Il 19enne ha lasciato l’amico sul selciato e come il conducente dell’auto si è allontanato senza prestare soccorso.

Il più giovane è stato subito dopo individuato all’ospedale Villa Betania dove si era recato per farsi curare il politrauma da incidente stradale. Non è in gravi condizioni e subito dopo le prime cure e accertamenti è stato sottoposto a fermo.

In mattinata si è presentato ai Carabinieri di Cercola il conducente della Panda, un pensionato 62enne di Cercola, incensurato, che ora è indagato per omissione di soccorso e omicidio stradale.

Il corpo di Scognamiglio è stato portato all’Istituto di Medicina Legale di Napoli per l’autopsia. Il fermato associato a Poggioreale.