Due bracconieri braccati dai Carabinieri Forestali di Marigliano e dalle Guardie LIPU – VIDEO –

Sequestrati due fucili, un richiamo vietato e 170 cartucce mentre e i due uomini sono stati denunciati a piede libero

535

La task force messa in piedi nel mariglianese dai Carabinieri Forestali e dalla LIPU per contrastare il bracconaggio continua a portare risultati: due uomini, C.G. 56enne e  A.R. 59enne, erano intenti alla caccia di frodo con richiamo elettracustico vietato dalla legge. I due, sorpresi dai “cacciatori di bracconieri”, hanno tentato di occultare il richiamo lanciandolo sul tetto di un vecchio casotto di campagna abbandonato e rinvenuto dopo un’attenta ispezione.

Due fucili, il richiamo vietato e 170 cartucce sono state sequestrate e i due uomini sono stati denunciati a piede libero.

L’operazione di stamattina è l’ultima di una lunga serie già portate a segno nei giorni scorsi.

“La sinergia fra le nostre Guardie e i Carabinieri Forestali sta portando gli attesi e tristi risultati – afferma l’Avv. Fabio Procaccini, Delegato Provinciale della LIPU – la dedizione dei militari e la conoscenza del territorio delle Guardie Lipu, capitanate dal veterano Giuseppe Salzano, studioso e profondo conoscitore del “bracconaggio”, rappresentano una miscela esplosiva per i cacciatori di frodo – conclude Procaccini – continueremo a combattere questa guerra in difesa degli animali che, battaglia dopo battaglia, stiamo iniziando a vincere.”