Una generosa “manita” del Napoli si abbatte su un buon Empoli

Gli azzurri riprendono la rincorsa in campionato, vincono, ma la testa è subito alla sfida di martedì in Champions. Mertens porta via il pallone e supera Careca nella classifica dei marcatori azzurri

0
159

Un buon Empoli tiene testa per 60 minuti al Napoli che riprende il passo.

Ancelotti schiera un centrocampo giovanissimo che soffre qualche ripartenza degli empolesi per distrazioni tattiche di piazzamento dopo lo splendido gol del vantaggio di Insigne su una spettacolare cavalcata di Koulibaly coast to coast.

Grande prestazione di Mertens che sigla una tripletta e porta il pallone a casa ed entra nei grandi marcatori di sempre della storia del Napoli superando Careca, con samba evocativa, e Altafini.

Buona la prova della difesa con Malcuit solido in difesa ed incisivo in attacco, ancora lontano dalla migliore condizione Hysaj che spesso si lascia superare dagli esterni empolesi.

Buona la lettura della partita di Ancelotti che fa due cambi dopo il gol dell’Empoli dando stabilità alla fascia destra e più sostanza al centrocampo con Callejon e Allan.

Enzo Cuomo