Un blitz vincente della Juve Stabia a Cava de’ Tirreni

Grande spettacolo iniziale sugli spalti da parte di entrambe le tifoserie nel derby in ricordo di Catello Mari, giocatore e capitano della Cavese, deceduto in un incidente stradale nel 2006 e originario di Castellammare di Stabia

401

Una granitica Juve Stabia compie uno splendido blitz al “Lamberti” di Cava de’ Tirreni battendo la Cavese per 1-0 grazie al gol del match winner Daniele Paponi. La Juve Stabia non vinceva sul campo dei metelliani dal 2005. I gialloblù, grazie ad una efficace condotta di gara, portano a casa tre punti fondamentali. Ora in testa alla classifica c’è il Rende a 23 punti, i gialloblù sono secondi a 22 con il Trapani ma hanno già riposato e devono recuperare il match contro la Viterbese. Vittoria meritata per la compagine di Fabio Caserta ottenuta grazie all’esperienza e alla maggior qualità rispetto alla Cavese del tecnico Giacomo Modica, che ha prodotto poco in attacco.

Sabato prossimo (ore 18.30) al “Menti” arriverà la corazzata Catania per una sfida che si preannuncia fondamentale nella corsa verso le zone alte della classifica.

Grande spettacolo iniziale sugli spalti da parte di entrambe le tifoserie nel derby in ricordo di Catello Mari, giocatore e capitano della Cavese, deceduto in un incidente stradale nel 2006 (in quell’anno i metelliani vinsero il campionato e furono promossi) ed originario di Castellammare di Stabia.

Entrambe le squadre si schierano con il 4-3-3.

Assenti nella Juve Stabia El Ouazni per squalifica , Marzorati e Canotto per infortunio. Il tecnico Fabio Caserta della Juve Stabia lancia Viola in mediana dall’inizio concedendo un po’ di riposo a Carlini inizialmente in panchina.

Partita molto equilibrata nella prima frazione di gioco con le squadre attente a non scoprirsi.Più attiva la Cavese con Sciamanna e l’ex Rosafio con la Juve attendista nei primi venti minuti.

Sussulto al 31’ quando Troest, in area cavese, di testa segna su punizione dalla sinistra, ma il gol viene annullato per millimetrica posizione di offside del difensore danese, su segnalazione del guardalinee di destra. La Juve Stabia prova a sfondare sulla corsia destra con le giocate di Melara. Il primo tempo termina a reti bianche con portieri praticamente non impegnati ed azioni da gol nulle fatte registrare dalla due compagini.

Anche nella ripresa la partita non sembra decollare, sempre scarne le occasioni sul tabellino.

Al 14’ grande chance per la Cavese che con Manetta impegna di testa Branduani su azione da punizione da destra. Sul capovolgimento di fronte al 15’ la Juve Stabia passa in vantaggio con un guizzo in area avversaria di Paponi, il cui tiro in diagonale con il sinistro viene anche deviato dal difensore Manetta, che vanifica l’intervento del portiere.

La Cavese tenta il tutto per tutto per riprendere la partita e costringe la Juve Stabia in difesa. Rosafio cerca di sfondare sulla fascia destra ma gli ospiti tengono bene con l’esperienza di Troest in difesa. Nonostante i vari cambi i metelliani non riescono a raddrizzare la gara e la Juve esce vittoriosa dal derby.

Tabellino:

CAVESE  (4-3-3): Vono 6; Bruno 6 Silvestri 5.5 Manetta 6 Licata 6 (26’ st Licata 5.5); Tumbarello 5.5 Migliorini 6 Lia 6 (38’ st Palomeque sv); Rosafio 6 (42’ st Flores Heatley sv) Sciamanna 5.5 (38’ st Agate sv)  Fella 5 (26’ st Bettini 5). A disp.: De Brasi, Favasuli, Mincione, Buda, Zmimer, Dibari, Di Dato. All.: Modica 5.5.

JUVE STABIA  (4-3-3): Branduani 6.5; Vitiello 6 Troest 7 Allievi 7 Aktaou 6 (26’ st Mezavilla 6.5); Calò 6.5 Viola 6 (38’ st Carlini sv) Mastalli 6 (38’ st Vicente sv); Melara 6.5  Paponi 7 Di Roberto 5.5 (16’ st Elia 6). A disp.: Venditti, Schiavi, Ferrazzo, Stallone, Castellano, Dumancic, Sinani, Lionetti. All. Caserta 7.

ARBITRO : Marchetti di Ostia Lido 7.

Guardalinee : Rinaldi – Spiniello.

MARCATORI: 15’ st Paponi.

AMMONITI: Allievi  (JS).

NOTE : spettatori circa 3.000. Angoli  4-1 per la Cavese. Recupero, 0’ pt, 5’ st.

Share