Concorso Casalnuovo, duemila partecipanti per le procedure di selezione personale

Pelliccia: “La Regione arriva in ritardo, adesso si utilizzino le graduatorie dei Comuni che, come il nostro, si sono attivati per far fronte alla carenza di personale”.

0
312

Il Comune di Casalnuovo cerca dipendenti, alla procedura selettiva partecipano in oltre 2mila. “Siamo partiti con netto anticipo rispetto alla procedura di selezione del personale che sta avviando la Regione Campania – dichiara il Sindaco Massimo Pelliccia –  Siamo disponibili anche noi a mettere a disposizione degli altri soggetti le graduatorie al fine di collocare le figure professionali presso gli Enti che, come noi, lottano ogni giorno contro la carenza di personale”.

Il Sindaco lancia l’appello a De Luca che da poco tempo ha comunicato la volontà di avviare una procedura selettiva utile al collocamento di oltre 10mila dipendenti negli enti pubblici della regione che ne faranno richiesta: l’obiettivo, ora, è quello di fare in modo che anche altri soggetti pubblici possano attingere personale dalle graduatorie che il Comune di Casalnuovo di Napoli si appresta a stilare attraverso le procedure selettive già messe in campo con apposito bando di concorso.

Da trent’anni mancava la pubblicazione di un bando pubblico per le assunzioni destinate alla recluta di personale dipendente da collocare in diverse posizioni all’interno della macchina amministrativa comunale: basti pensare che solo negli ultimi cinque anni sono stati all’incirca 50 i dipendenti che hanno terminato il percorso lavorativo ed ora sono in pensione. Le difficoltà maggiori, oltre alla mancanza di personale negli uffici, sono rappresentate dall’atavico problema legato al  sottodimensionamento del corpo di Polizia Locale. “Intensificare i controlli e rendere più efficace il lavoro degli uomini della Municipale è una priorità per quest’amministrazione – ha dichiarato il primo cittadino Massimo Pelliccia – questo Ente ha bisogno di personale utile a garantire l’erogazione di tutti i servizi, questo processo diventerà ancor più difficile a fronte dei nuovi pensionamenti che si sommeranno ai 50 dipendenti già andati in pensione negli ultimi anni.

Per far fronte all’emergenza abbiamo messo in campo ogni atto utile al fine di rendere questa procedura ancor più trasparente: sono state avviate procedure di mobilità volontarie ed obbligatorie propedeutiche all’adozione del bando di concorso pubblicato. Il risultato è rappresentato dalla grande partecipazione che abbiamo ottenuto, sono infatti oltre 2mila le persone che hanno scelto di prendere parte alla procedura selettiva che a breve entrerà nel vivo. Tutto sarà gestito nel massimo della trasparenza e della correttezza delle normative vigenti in materia”. Il Comune, infatti, ha scelto di affidare ad una società esterna, da individuare attraverso apposita procedura pubblica, la gestione delle prove di pre- selezione indispensabili alla stesura delle graduatorie.

“Lo strumento del concorso ci permetterà di avere a disposizione delle graduatorie, per i diversi profili professionali ricercati, dalle quali si potrà attingere in vista degli ulteriori pensionamenti previsti – ha aggiunto il sindaco –  Abbiamo preso in mano la situazione e, con grande senso di responsabilità verso i cittadini e verso tutti coloro che aspirano a ricoprire ruoli nella pubblica amministrazione, abbiamo bandito questo concorso visto che da oltre trent’anni nessuno era riuscito a portare a termine con successo questa procedura. La città gioisce per la possibilità data ai giovani, e non solo, che da tempo lottano per il blocco delle assunzioni e la carenza di opportunità lavorative”.