Lettere: dal 10 novembre 2018 l’evento “Natale al Castello”

La manifestazione “Natale al Castello” giunta alla terza edizione è diventata parte integrante della tradizione natalizia del territorio, meta preferita da adulti e bambini che nei giorni festivi si raccolgono al Castello di Lettere per trascorrere un momento davvero speciale, tra tradizione, giochi e degustazioni tipiche

408

Nello splendido Parco Archeologico del Castello di Lettere si svolgerà dal 10 novembre 2018 l’evento “Natale al Castello”.
L’Amministrazione Comunale di Lettere, promotrice dell’iniziativa, in collaborazione con la Pro Loco ed altre Associazioni Locali, conscia dell’importanza della promozione del territorio locale, ha previsto anche, nei primi due week-end del 10-11 e del 17-18 Novembre, la degustazione del famoso Vino Novello di Lettere.




La manifestazione “Natale al Castello” giunta alla terza edizione è diventata parte integrante della tradizione natalizia del territorio, meta preferita da adulti e bambini che nei giorni festivi si raccolgono al Castello di Lettere per trascorrere un momento davvero speciale, tra tradizione, giochi e degustazioni tipiche.
Anche quest’anno grande importanza è stata riservata ai bambini, con l’allestimento della Casetta di Babbo Natale addobbata e curata nei minimi particolari, dove i più piccoli verranno accolti dagli Elfi ed invitati a scrivere la letterina che potranno consegnare direttamente a Babbo Natale, con la possibilità di fare anche una foto ricordo.

Il Vicesindaco Rag. Gerardo Vuolo descrive il Natale Letterese: “E’ con grande impegno che organizziamo ogni anno questo evento e lo facciamo sia per dare a tutti i bambini di Lettere un atmosfera il più possibile vicina alla tradizione Natalizia sia per trasmettere sul territorio un sistema valoriale che attraverso il messaggio del Natale viene diffuso in maniera più semplice e naturale.

Per l’occasione, il Castello di Lettere sarà allestito secondo un tradizionale Mercatino di Natale, con l’ubicazione lungo i percorsi di casette di Natale, nelle quali Hobbisti, Artigiani, Maestri dell’Arte del Presepe Napoletano, Produttori e Aziende Agricole, presenteranno e proporranno le loro “Creazioni”. Nel rispetto della tradizione dei Monti Lattari e dell’intera Valle del Sarno, nell’ottica della valorizzazione e della promozione degli usi e costumi, durante il percorso saranno previsti veri e propri itinerari di Food con piatti e dolci tipici del territorio e della tradizione Natalizia”.

Il Parco Archeologico del Castello di Lettere sarà impreziosito dalle decorazioni delle sfavillanti Luci d’Artista con i loro giochi di colore, e il percorso del visitatore sarà allietato da spettacoli di Artisti di Strada, con la tradizionale musica natalizia.




Il Sindaco Avv. Sebastiano Giordano: “Lettere sta entrando in un contesto di apertura verso le comunità vicine, non sono soltanto i nostri residenti infatti a raggiungerci durante questi periodi di festa, ma anche i nostri vicini, che aspettiamo sempre con grande disponibilità.
Inoltre quest’anno, in virtù del protocollo d’intesa sottoscritto con il Parco Archeologico di Pompei, sarà possibile visitare il Museo Medievale in allestimento presso la Torre del Grano, mentre nel “Mastio” si potrà ammirare un Presepe Artistico unico nel suo genere, forgiato interamente a mano”.

Nel Museo Medievale sono esposti una piccolissima parte dei reperti archeologici rinvenuti durante le diverse campagne di scavi svolte al Castello. Le indagini archeologiche condotte nel 2016 all’interno della Torre Quadrata, sul limite orientale dell’abitato del Castello, hanno portato alla scoperta di scarichi databili alla metà del XII sec. che coprivano le fondazioni di una torre più antica e costituiti da ceramica da cucina, ceramica invetriata, oggetti in metallo e ossa animali, interpretabili come resti di pasto. Lo studio, tuttora in corso presso il Parco Archeologico di Pompei, sta rivelando importantissime informazioni sull’alimentazione e sulle modalità di cottura di suini, ovini, e bovini oltre che sui contenitori utilizzati quotidianamente sulla tavola e in cucina dagli abitanti di Lettere.