L’Albero dei Valori all’Istituto Leopardi di Torre Annunziata

La Festa dell'Albero all'insegna dell'accoglienza delle altre culture di valori della solidarietà e della cooperazione. Presenti il sindaco Ascione il consigliere Cirillo e l'assessore all'Ambiente Floriana Vaccaro

825

Una settimana all’insegna della solidarietà, dell’accoglienza e dell’ambiente quella trascorsa all’Istituto Comprensivo Giacomo Leopardi di Torre Annunziata, conclusasi oggi negli spazi interni della storica scuola torrese con la Festa dell’Albero.

Venerdì 16 novembre i giovani studenti torresi hanno incontrato nell’ambito della manifestazione “L’Albero dei Valori”, Ndemba Dieng, referente del progetto “Usine des femmes” promosso dall’associazione Ubuntu. Un incontro organizzato per andare alla radice dell’accoglienza verso le altre culture, per capirne il senso e l’origine e per promuovere il progetto, abbracciato dall’associazione Ubuntu, che tende a rendere autonome le donne del villaggio di Yaridakhar, nel Senegal, nella coltivazione, conservazione e trasformazione dei prodotti della terra.

Questa mattina i giovani alunni dell’Istituto Leopardi hanno realizzato fisicamente l’Albero dei Valori sul quale sono stati appesi i tanti lavori prodotti sul tema dell’accoglienza nel corso della settimana.

La manifestazione aperta dal dirigente scolastico Antonella d’Urzo ed organizzata dalla docente Carolina Albano, erano presenti il primo cittadino torrese Vincenzo Ascione, accompagnato dal consigliere Cirillo e dall’assessore all’Ambiente Floriana Vaccaro. E proprio grazie all’impegno dell’amministrazione comunale, ed in particolare dell’assessore Vaccaro, sono giunti presso la scuola torrese dai vivai di Roccarainola, gli alberi, circa 230 piante, concesse dalla Regione Campania.

La manifestazione si è conclusa con la piantumazione di un albero nel giardino della scuola, mentre nei prossimi giorni saranno messe a dimore tutte le altre piante sempre nei giardini della scuola di via Cavour e negli spazi verdi della città oplontina.

L’istituto Giacomo Leopardi ha intanto avviato un partenariato didattico con la Ecole Elementaire di Yaridakhar per la realizzazione di un orto biologico e sostenibile.

Filippo Raiola

Share