Ounas e Milik illuminano il S.Paolo e stendono il Frosinone

Ghoulam rientra, gioca, convince e concretizza i due assist per le due reti del bomber polacco che a sua volta raggiunge Insigne e Mertens in vetta alla classifica azzurra dei marcatori con 7 centri

0
240

Dominio assoluto del Napoli con Ancelotti che con un ampio turnover ritrova finalmente Ghoulam dopo lunghissimi infortuni, scopre Meret e Younes e rilancia in campo Luperto.
Partita subito in discesa con Zielinski che finalizza benissimo, con un diagonale di sinistro, un fraseggio in area, poi grande azione di Ounas che raddoppia con un gran tiro da fuori.

Milik si fa trovare pronto in area in due occasioni e realizza una doppietta.

Questa in sintesi la cronaca di una partita senza storia con un tasso tecnico troppo differente nonostante un Napoli completamente stravolto da turnover e rientri attesi. Ghoulam rientra, gioca, convince e concretizza i due assist per le due reti del bomber polacco che a sua volta raggiunge Insigne e Mertens in vetta alla classifica azzurra dei marcatori con 7 centri. Grande la prova di Ounas, forse il migliore degli azzurri, non pervenuto Meret, tanto atteso, ma mai chiamato a mostrare il suo valore.

In tanti tra gli azzurri lontani dal S. Paolo e già con la testa alla sfida inglese di martedì, ma tutti comunque tutti promossi anche se un po’ meno brillanti del solito, a partire da Insigne, sfortunato su un’ottima conclusione a rete. Nell’occasione solo la prontezza del portiere frusinate è riuscita a negarli l’ottavo centro.

Buona la prova di Luperto in difesa e del solito impeccabile Koulibaly. Poco il tempo per Younes che ha mostrato qualche buona giocata ed è entrato nell’azione del secondo gol di Milik.

Tre punti conquistati che confermano la vittoria importante di Bergamo con il Napoli che consolida la classifica di vertice.

Enzo Cuomo