Falò camorra: ‘L’Incrocio delle Idee’ condanna l’accaduto

Pensiamo occorra una mobilitazione collettiva

293

L’Associazione Socio Culturale “l’Incrocio delle Idee”, condanna con assoluta decisione, quanto è accaduto la notte dell’Immacolata nel rione Savorito di Castellammare di Stabia.

Un falò illegale, il “falò della camorra”, attraverso il quale la camorra, appunto, ha voluto sfidare lo Stato, la legalità, la tanta gente perbene che popola questa nostra comunità.

Una minaccia, secondo gli investigatori, ai collaboratori di giustizia che hanno permesso nei giorni scorsi l’arresto dei boss di ben quattro clan camorristici del territorio, in relazione ad una indagine denominata “Operazione Olimpo”,

Una catasta di legno, ripetiamo illegale, alta all’incirca dieci metri sul quale era stato posizionato un manichino e uno striscione con la scritta “Così devono morire i pentiti. Abbruciatt.”

Un episodio gravissimo per il quale gli investigatori stanno lavorando per individuare i colpevoli di tale vergognoso e preoccupante episodio.

Sicuramente un aspetto importante quello di assicurare alla giustizia i colpevoli di tale inquietante atto, ma crediamo che un minimo di prevenzione sarebbe anche opportuna. Senza nessuna polemica, inutile in questo momento, le dichiarazioni prima e dopo degli amministratori non convergono sicuramente a fare chiarezza per quanto di competenza.

L’assessore alla legalità nei giorni scorsi ha affermato da più parti “lotta ai falò illegali”. Pare che nessuna sanzione è stata elevata. Ad episodio avvenuto, il sindaco a RAI 1 ha dichiarato che “ci sono stati numerosi incontri con le forze dell’ordine ma qualcosa non ha funzionato”. Sempre l’assessore alla legalità ha dichiarato che aveva chiesto alla Prefettura di convocare un Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica senza avere però risposta.

Chiaro è che qualcosa non quadra e che comunque va precisato che gli autori di tale gesto non sono dei semplici imbecilli. Hanno un nome ben preciso.

Pensiamo che occorre una mobilitazione collettiva e l’associazione l’Incrocio delle Idee sarà sempre al fianco di chi con forza e decisione dirà no alla camorra, per far prevalere la legalità, per dare sicurezza e serenità all’intero territorio.

Per l’Associazione l’Incrocio delle Idee

La presidente

Giovanna Massafra