Napoli: truffe ad anziani e malati, un arresto

Simulando di telefonare da ospedali, posti di Polizia, istituti di credito o Tribunali, si fingeva un parente delle vittime

0
174

In data odierna, a conclusione di un’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, i Carabinieri della Tenenza di Caivano hanno dato esecuzione a un’Ordinanza di Custodia Cautelare ai domiciliari emessa dal GIP di Napoli Nord nei confronti di un 49enne

di Napoli ritenuto responsabile di truffa aggravata ai danni di persone anziane.

Le indagini, che hanno avuto inizio dalle denunce presentate dalle vittime, hanno consentito di ricostruire il modus operandi dell’indagato. Questi, simulando di telefonare da ospedali, posti di Polizia, istituti di credito o Tribunali, si fingeva un parente delle vittime e rappresentando di trovarsi in grave e urgente difficoltà avanzava richieste di denaro contante o di oggetti preziosi.

Subito dopo le telefonate si presentava presso l’abitazione delle vittime, anziane e talvolta con seri problemi di salute, e qualificandosi come il delegato di Istituti di credito o fiduciario del parente in difficoltà riceveva il denaro o i preziosi con l’impegno di consegnarli immediatamente allo sfortunato familiare.

L’attività investigativa, supportata dalle dichiarazioni rese dalle persone informate sui fatti nonché da attività di individuazione fotografica, ha consentito di delineare un grave quadro indiziario a carico della persona destinataria della misura odierna.

In relazione a tale fenomeno questa Procura, in considerazione del crescente numero di denunce per tali tipologie di reato, ha istituito un apposito gruppo di magistrati impegnati a monitorare il fenomeno e a identificare gli autori.