Teatro Karol di Castellammare: prosegue la programmazione dei Cantieri Viviani

L’iniziativa sarà replicata il 20 dicembre presso il Centro Penitenziario "Pasquale Mandato" di Secondigliano (Napoli) in una recita ad accesso riservato realizzata in collaborazione con il Laboratorio Teatrale coordinato e diretto da Luca Di Tommaso

0
213

Prosegue mercoledì 19 dicembre, al Teatro Karol di Castellammare di Stabia (ore 19, Via Salvador Allende 4), la programmazione dei Cantieri Viviani, progetto di formazione e spettacolo ideato da Giulio Baffi e realizzato dalla Regione Campania, attraverso la Fondazione Campania dei Festival, con la collaborazione del Comune di Castellammare di Stabia, de Le Nuvole e di Vesuvioteatro.org.




In scena ’A Cantata d’ ‘e pasture e altre poesie, performance conclusiva del laboratorio per giovani attori curato e realizzato da Rosario Sparno, con la collaborazione di Luca Iervolino, nell’ambito delle articolate attività dedicate alla conoscenza e diffusione della figura e dell’arte del grande autore e drammaturgo stabiese. “Tra oltre 50 candidature – si legge in una nota del regista Rosario Sparno – raccolte attraverso una pubblica manifestazione di interesse, sono stati selezionati 14 giovani attori, napoletani e non, che hanno partecipato al laboratorio di lettura e messa in scena di alcune opere di Raffaele Viviani a partire dal suo ’A Cantata d’e Pasture, straordinario poemetto del 1931, vera e propria orchestra per voci con versi dal ritmo serrato, suggestioni potenti e potenti esplosioni linguistiche”.

Il risultato di questo lavoro di formazione è adesso pronto per la scena, affidato all’interpretazione di Rossella Amato, Adele Amato De Serpis, Stefania Boccia, Antonio Clemente, Carlo Cuomo, Roberta D’angelo, Germana Di Marino, Jessica Anna Festa, Sara Guardascione, Matteo Lanzara, Fortuna Liguori, Roberto Pappalardo, Maria Claudia Pesapane e Caterina Salerno.

L’iniziativa sarà replicata il 20 dicembre presso il Centro Penitenziario “Pasquale Mandato” di Secondigliano (Napoli) in una recita ad accesso riservato realizzata in collaborazione con il Laboratorio Teatrale coordinato e diretto da Luca Di Tommaso.




Nel mese di dicembre 2018 terminano anche le attività dei vari “cantieri”, ovvero i laboratori attivati nei mesi precedenti dal progetto: quello realizzato sul linguaggio e sulla drammaturgia vivianea curato da Antonia Lezza; quello dedicato alla musica nel segmento “Viviani in culla” che Pasquale Scialò ha riservato ai piccolissimi delle materne; e quello del laboratorio “Viviani, i marinaretti della Nave Asilo Caracciolo” a cura di Fabio Cocifoglia, con la partecipazione di Manuela Mandracchia, Luca Iervolino, Giampiero Schiano e Hubert Westkemper.

Durante il periodo natalizio sarà presentato e distribuito il Calendario 2019 – Cantieri Viviani con le immagini della città negli “sguardi vivianei” degli allievi dell’Accademia di Belle Arti che hanno partecipato al “Cantiere Oggi Viviani”, e realizzato nell’ambito dei laboratori di fotografia a cura del prof. Aniello Barone e di grafica a cura della prof.ssa Enrica D’Aguanno. Aperto e visitabile fino al 6 gennaio 2019 nello “Spazio per Tutti” della Parrocchia di Maria SS. del Carmine a Castellammare di Stabia, anche il suggestivo Presepe Viviani realizzato nell’ambito della VIII Mostra Arte Presepiale curata dall’Associazione Stabiese dell’Arte e del Presepe. Tutti gli eventi sono gratuiti fino a esaurimento posti disponibili.

Per informazioni e aggiornamenti sul programma: fondazionecampaniadeifestival.it info@fondazionecampaniadeifestival.it. Tel. 081 18199179.