Si era a conoscenza dell’apertura imminente di una sede della Lega a Boscotrecase. Ma a quanto pare l’operazione politica che sta portando avanti il partito ‘nordico’ del Ministro degli Interni Matteo Salvini è ben più strutturata di quello che si poteva immaginare.

Infatti domani 28 dicembre saranno due le sedi della Lega ad essere inaugurate: si partirà alle 17.30 a Boscotrecase in via Cardinal Prisco e si proseguirà in serata alle ore 20.00 a Torre Annunziata al corso Umberto I. Alle aperture, salvo complicazioni, è prevista la presenza del coordinatore regionale Cantalamessa e di altri esponenti del partito.

Nella città oplontina l’iniziativa è promossa dal consigliere comunale Mauro Iovane e dal consigliere comunale di Trecase Anna Fusco, unitamente al segretario Giovanni di Somma. Se da un lato sembra emergere nitida la strategia di intercettare più consensi in vista delle prossime consultazioni regionali previste per la primavera, dall’altro è evidente l’audacia con cui la Lega cerca di sfruttare le percentuali di crescita che i sondaggi le attribuiscono per sedimentarsi in territori da sempre ostili alle politiche ‘settentrionali’.

In un Sud sempre più depresso economicamente, dove la povertà raggiunge indici impressionanti, non sarà facile metter tenda. E già sale la tensione: a Boscotrecase gli antifascisti hanno chiamato un presidio per contestare l’appuntamento e ricordare che l’area vesuviana rifiuta le politiche razziste e discriminatorie propagandate dai leghisti.

vian