Sant’Anastasia, il sindaco: posti di lavoro, Caserma e Puc, tutto nel 2019

Tra pochi giorni, inoltre, inizieranno i lavori di trasloco per i dipendenti comunali dallo stabile di via Primicerio, perché quest’edificio diventerà la nuova Caserma dei Carabinieri.

0
247

In arrivo per il 2019 lo strumento urbanistico più importante per lo sviluppo del paese, il PUC, il cui iter si concluderà con l’approvazione nei primi mesi del nuovo anno, mentre sono già stati indetti concorsi per posti di lavoro al Comune, sia a tempo pieno che part-time, ed è in dirittura d’arrivo la nuova sede per la Caserma dei Carabinieri.

Il sindaco, nel fare gli auguri per capodanno, ha sottolineato l’importanza di questi ed altri obiettivi da raggiungere nel breve termine.

“Con ottimismo guardiamo al 2019, con la speranza di migliorare noi – in buona salute – e la società, auspicando buon lavoro a tutti ed, a chi non ce l’ha, di trovare lavoro nel nuovo anno. Sento di ringraziare tutti i collaboratori e gli assessori e i consiglieri comunali, che hanno fatto la loro parte per migliorare il paese. Siamo orgogliosi di aver indetto dei concorsi, circa 15 posti al Comune, che daranno opportunità di lavoro nella pubblica amministrazione e faccio un in bocca al lupo a tutti i partecipanti e, a coloro che supereranno il concorso, l’augurio di buon lavoro e di proficua collaborazione con l’ente comunale. Un appuntamento importantissimo sarà il PUC, il famoso piano regolatore, vitale per lo sviluppo del paese, che, se non vado errato era fermo dal 1995. L’abbiamo preparato e ottimizzato. Credo – dice il sindaco Lello Abete –  che sia stato fatto un buon lavoro, grazie agli uffici ed agli assessori interessati, per dotare il paese dello strumento più idoneo allo sviluppo del territorio ed è un obiettivo raggiunto che rimarrà nella storia di questa Amministrazione.

Tra pochi giorni, inoltre, inizieranno i lavori di trasloco per i dipendenti comunali dallo stabile di via Primicerio, perché quest’edificio diventerà la nuova Caserma dei Carabinieri. Mai nessuna Amministrazione aveva fatto tanto per la sicurezza; dare una Caserma ad un comune abitato da 28.000 persone, per me è stato prioritario e per questo abbiamo dato in comodato d’uso gratuito alla Prefettura questo stabile, che sarà sicuramente di grandissima utilità per aumentare la protezione e la sicurezza dei cittadini e colgo l’occasione per ringraziare le unità di CC. presenti sulla nostra Sant’Anastasia e per quello che fanno a tutela di noi tutti. Avremo, poi, lo svincolo della 268 realizzato dall’Anas, importantissimo per la viabilità, importantissimo per lo sviluppo del turismo religioso, importantissimo per migliorare anche la qualità della vita degli automobilisti che transitano su questa strada e provenendo da Napoli potranno uscire a Madonna dell’Arco, alleggerendo il traffico di via Pomigliano. Un altro provvedimento importante che abbiamo adottato, e tra poco partiranno i lavori, è la riqualificazione di una parte di via Pomigliano; con i fondi che la RFI ha stornato al Comune, grazie al nostro lavoro ed ad un’ottima convenzione, ora siamo in condizione di far partire il primo dei quattro lotti di un’opera, per 625.000 €, che riguarderà via De Filippo, strada di collegamento con via Romani, via Pomigliano e parte di via Starza, con riguardo anche ai pedoni, che avranno una passerella sull’alveo del ponte di ferro. Saranno lavori di grande impatto su di una strada di ingresso al paese, che qualifica la nostra azione amministrativa e fa comprendere la nostra grandissima attenzione alle periferie.

Mi auguro che i cittadini siano soddisfatti dell’operato di questa Amministrazione, dell’attenzione alle periferie, non trascurando il centro, non trascurando le esigenze e i bisogni di tanti cittadini; credo che abbiamo lavorato in modo intenso, dando la massima disponibilità e concretezza nel raggiungere ottimi risultati. Faccio gli auguri di buon anno a tutti gli anastasiani, che sia un felice 2019 soprattutto di salute, di speranza, di ottimismo e lavoro per tutti”.