Volla: convegno Polizie Locali. Grande successo di adesioni

Circa 200 tra ufficiali ed agenti delle Polizie Locali Campane ed una trentina di Comuni hanno aderito all’invito

622

Grande successo di adesioni al convegno organizzato dal Comandante della Polizia Locale del Comune di Volla T. Col. Giuseppe Formisano. Circa 200 tra ufficiali ed agenti delle Polizie Locali Campane ed una trentina di Comuni hanno aderito all’invito del Sindaco della cittadina annonaria Pasquale Di Marzo.

Tema centrale del Convegno è stato: La riforma della Polizia Locale: le proposte e lo stato dell’arte.

Presenti, l’ onorevole Carlo Sibilia Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno, gli onorevoli Francesco Urraro e Andrea Caso componenti della Commissione Antimafia, l’onorevole Sergio Vaccaro componente 10ª Commissione permanente. Presente anche il Consigliere Regionale Tommaso Malerba.

Hanno partecipato all’incontro i rappresentanti sindacali della Cigl, Cisl, Uil e delle associazioni di categoria Anvu, Upli, Ancupm che hanno esposto ai rappresentanti del governo presenti la loro idea di Polizia Locale.

Il Comandante della Polizia di Locale di Volla Giuseppe Formisano, che ha moderato l’incontro, ha posto una domanda precisa ai presenti: “Tutti i governanti che si sono succeduti negli ultimi 30 anni ritengono che sia arrivato il momento di dare alle Polizie Locali una riforma. Ma perché non si riesce mai a realizzarla? Verso quale polizia locale si dovrebbe orientare questa riforma? Su cosa serve effettivamente puntare affinché si arrivi ad un contenuto di riforma nazionale della Polizia locale condivisa e condivisibile?”

Il Sindaco di Volla Pasquale Di Marzo oltre al benvenuto ai partecipanti ha convenuto sulla necessità di una riforma della Polizia Locale in quanto con un quadro normativo incerto come è quello attuale si rischia di indebolire l’importante ruolo svolto anziché rafforzarlo.

L’ onorevole Carlo Sibilia, che simbolicamente ha indossato il giubbotto della Polizia Locale del Comune di Volla, ha riferito che il governo sta lavorando per realizzare la riforma così come previsto dall’art. 23 del Contratto di governo del cambiamento che intende rispettare appieno.

Le problematiche afferenti il comparto della Polizia Locale sono dovute ad una normativa ormai datata e ad una presenza di agenti sul territorio distribuita in modo non omogeneo.
Si ritiene pertanto necessario un riordino del comparto della Polizia locale.
Affinché la riforma possa effettivamente produrre risultati positivi per una maggiore sicurezza sul territorio devono essere necessariamente introdotti  i  seguenti  punti  qualificanti: accesso alle banche dati SDI (sistema di indagine); migliore definizione dei compiti della polizia locale; obbligatorietà di dotazioni strumentali minime; tavoli regionali per il coordinamento della sicurezza urbana e della Polizia  Locale con sotto-ripartizione in aree vaste; contratto collettivo
.”

Hanno presenziato il Dirigente del Commissariato di Polizia di Stato dott. Riccardo Di Vittorio, il Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Torre del Greco Capitano Emanuele Corda, il responsabile della Locale Stazione dei Carabinieri Comandante Salvatore Manna, le associazioni di volontariato oltre che un folto numero di cittadini.

Ha officiato la Santa Messa, che è stata celebrata in suffragio delle anime delle vittime sul lavoro delle Polizie Locali d’Italia, Don Federico Saporito.