Sversamento e incendio rifiuti. A Volla opererà l’Esercito al fianco della Polizia Locale

A siglare l'accordo in Prefettura l'assessore Coppeto ed il comandate della Polizia Locale Formisano.

685

E’ stato siglato nei giorni scorsi in Prefettura, in presenza dell’incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi di rifiuti nella Regione Campania, Viceprefetto Iorio, l’accordo per lo svolgimento congiunto dei servizi di Polizia Locale per il contrasto del fenomeno dell’abbandono e incendio di rifiuti nei territori di numerosi comuni della provincia di Napoli tra cui anche il Comune di Volla.

Nell’accordo assumono un ruolo fondamentale le Polizie Locali che sono chiamate a concorrere, con l’esercito e le altre forze dell’ordine, all’attuazione dei dispositivi predisposti per il contrasto del fenomeno di roghi di rifiuti nella Regione Campania.

L’assessore all’ambiente Maria Coppeto, delegata dal sindaco Di Marzo alla firma, ha dichiarato: “Un altro importante tassello è stato aggiunto per potenziare la lotta senza quartiere all’indiscriminato smaltimento dei rifiuti ed al successivo incendio degli stessi con l’accordo che ho firmato in Prefettura che prevede la presenza sul territorio, a supporto della nostra Polizia Locale, dell’esercito. É un ulteriore chiaro segnale che questa Amministrazione è intenzionata a mettere in campo ogni possibilità per porre fine a tale incivile comportamento”.

Soddisfatto anche il sindaco Pasquale Di Marzo che ha affermato: “Ho voluto aderire a tale patto in quanto ritengo che esso rappresenti un modo per non abbandonare i Comuni a se stessi nella lotta al deturpamento dell’ambiente e di altri reati. Lo Stato deve fare da coordinamento tra i vari enti per superare gli ancestrali confini territoriali che sono da ostacolo agli stessi Comuni perché non fanno altro che limitare l’operatività delle Polizie Locali nel contrasto a questi ed altri reati”.

Con la sottoscrizione dell’accordo e la successiva deliberazione dei Consigli Comunali i sindaci dei comuni aderenti applicheranno le disposizioni in esso contenute, demandando i relativi adempimenti ai responsabili dei rispettivi Corpi di Polizia Locale.