A Castellammare la presentazione de “La culla del terrore”

"Insieme all'autore Toni Capuozzo, al Generale di Corpo d'Armata Castellano, al vicesindaco Lello Radice, al consigliere regionale Alfonso Longobardi, all'ingegnere Angelo Esposito e alla dottoressa Serena Cirillo, abbiamo vissuto una serata all'insegna della cultura"

0
132

Nella suggestiva cornice del Salone Viviani si è svolta ieri la presentazione de “La culla del terrore, l’odio in nome di Allah diventa Stato”, opera del celebre giornalista Toni Capuozzo, cronista di guerra che ha raccontato le sue esperienze di vita nel corso dell’evento organizzato dal Comune, dall’Associazione Meridiani e dall’Associazione Ingegneri Comprensorio Stabiese.




“Ho avuto il piacere, – ha detto il sindaco di Castellammare Gaetano Cimmino – in questa circostanza, di ospitare il Generale di Corpo d’Armata Rosario Castellano, Comandante delle Forze Armate Sud, che ha partecipato all’evento tornando nella città che gli ha dato i natali, città a cui dà lustro attraverso il lavoro encomiabile che svolge ogni giorno a difesa del Paese.

Insieme all’autore Toni Capuozzo, al Generale di Corpo d’Armata Castellano, al vicesindaco Lello Radice, al consigliere regionale Alfonso Longobardi, all’ingegnere Angelo Esposito e alla dottoressa Serena Cirillo, abbiamo vissuto una serata all’insegna della cultura, un dibattito su tematiche di grande attualità che abbiamo approfondito in compagnia di ospiti illustri.




Al Generale Castellano e a Toni Capuozzo abbiamo consegnato un omaggio lo stemma della città di Castellammare di Stabia, la cui rinascita passa attraverso la cultura e la valorizzazione delle eccellenze del territorio”.