Volla, maggioranza per nulla compatta su Facebook: post e commenti al vetriolo

Difformità edilizia, Imma Veneruso ha lanciato un monito ai colleghi di maggioranza: se c'è chi pensa di "apparare" il tutto con il PUC, lei non lo voterà

1721

La consigliera Veneruso del gruppo politico “Siamo Volla” ieri, nel commentare un articolo che indicava un’alta percentuale di difformità edilizia sul territorio vollese, ha lanciato un monito ai colleghi di maggioranza: se c’è chi pensa di “apparare” il tutto con il PUC, lei non lo voterà.


Subito sono partiti commenti piccati dell’ex vicesindaco Pasquale Guastafierro e del rappresentante di Aicast Gennaro Russo, principali sostenitori del sindaco Pasquale Di Marzo e coordinatori della sua campagna elettorale.

Infastiditi dal post hanno provato a tranquillizzare la consigliera sulla regolarità delle procedure che verranno seguite.

Il PUC a Volla è sempre stato un argomento caldo e questi commenti lo dimostrano.
Chi sa cosa ne pensa Di Marzo che, nonostante la delicata delega all’Urbanistica e l’affidamento dell’incarico a Ferrigni, fino ad oggi non ha preso posizione ufficiale su come intende portare avanti il PUC e come intende risolvere il delicato problema urbanistico a Volla, dove l’Ufficio Tecnico sta revocando decine di concessioni soprattutto in zona F.

Certo che se la maggioranza inizia a scricchiolare su un tema così delicato si attendono tempi bui per la città alle falde del Vesuvio.

Filippo Raiola