Napoli: ladri distratti, in fuga si schiantano su volante

I due rapinatori hanno perso il controllo dello scooter andando a impattare prima contro uno stabile in Piazza San Domenico Maggiore, per poi  finire la loro corsa sulla volante della Polizia

261

Gli agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno arrestato Vincenzo Giuseppe Lo Russo, diciotto anni, e L. P., diciassette anni, entrambi napoletani, per il reato di rapina e lesioni a PP. UU.

 

Poco dopo le 22.00 di ieri sera una pattuglia dei Nibbio ha notato transitare ad altissima velocità uno scooter in Piazza Bovio direzione via Mezzocannone, che era stato appena rapinato in via Marchese Campodisola.

Pochi istanti dopo i due rapinatori perdevano il controllo dello scooter andando a impattare prima contro uno stabile in Piazza San Domenico Maggiore, per poi  finire la loro corsa sulla volante della Polizia impegnata nel controllo del territorio.

I due giovani, prontamente bloccati, sono stati trovati in possesso di due pistole, un passamontagna e uno scalda collo.

I poliziotti hanno accertato che poco prima una coppia di fidanzati mentre percorreva a bordo del loro scooter, un honda SH300, via Marchese Campodisola, era stata affiancata da un altro scooter con bordo tre persone che li costringevano a fermarsi. Due dei tre rapinatori, impugnando delle pistole li costringevano a consegnare loro lo scooter e, una volta saliti a bordo, scappavano in direzione di Piazza Bovio, dove venivano intercettati dai Nibbio.

Dai controlli effettuati, le due pistole sono risultate repliche in metallo private del tappo rosso di quelle in dotazione alle forze dell’ordine.

Il minore, dopo essere stato medicato con una prognosi di quattro giorni per contusioni, è stato condotto presso il centro di prima accoglienza dei Colli Aminei, mentre per il diciottenne si sono aperte le porte del carcere di Poggioreale dopo essere stato medicato con una prognosi di sette giorni.