Il Savoia ha perso… ma ha vinto

Oggi i Bianchi, hanno dimostrato di avere la forza di lottare con chiunque ma non con la fortuna che oggi non ha arriso ai ragazzi di Torre Annunziata

695

Nei minuti di recupero il Savoia, dopo aver rischiato di andare in vantaggio per ben due volte, ha subito il goal del Taranto in sospetta posizione di fuorigioco di Croce.


C’è poco da dire su questa partita che se si fosse pareggiata, sarebbe stata uno smacco per i bianchi di Sasà Campilongo, ma il calcio è fatto anche di errori arbitrali e c’è poco da recriminare. Quando l’uomo in nero, fischia la fine, l’unico risultato che vale è quello acquisito sul campo.

C’è da dire, però che se il Savoia avesse chiuso la gara sullo zero a zero, ora staremmo qui a recriminare anche su quel risultato bugiardo. Oggi i Bianchi, hanno dimostrato di avere la forza di lottare con chiunque ma non con la fortuna che oggi non ha arriso ai ragazzi di Torre Annunziata. Nulla è perduto, anzi forse proprio da oggi ripartirà la locomotiva Torrese, che potrà fare suo il piazzamento nella zona play off.

Potrei fare un po’ di vittimismo, tanto caro a società di serie superiori, ma non casco nel tranello… potevamo vincere, ma abbiamo perso e questo è quel che resta di questa domenica strana, dove i pugliesi, hanno per la seconda volta, raccolto più di quanto meritavano, ma è il calcio ed al Savoia rimane il fatto di essersi saputo far rispettare anche al Jacovone, ben stipato dai suoi 5mila tifosi, ma le pur poche centinaia di Torresi, ivi accorsi, escono a testa alta dallo stadio.

Domenica si ricomincia e nulla è perduto, questo è l’unico commento da fare e così sarà.

Ernesto Limito