Il big match del “Menti” finisce 0-0 con la Juve Stabia saldamente capolista

Il  pari, giusto per quanto visto in campo, è prezioso per la Juve Stabia per mantenere la posizione di capolista ma serve a poco al Catanzaro

297

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani 8; Vitiello 6 Marzorati 5.5 Troest 6.5 Allievi 6; Mastalli 6 Calo`6 Carlini 6.5 (23’ st Elia 5.5); Melara 5.5 (23’ st Mezavilla 6) Paponi 6 Torromino 6 (30’ st El Ouazni sv). A disp.: Venditti, Schiavi, Vicente, Castellano, Viola, Dumancic, Sinani, Canotto, Germoni. All. Caserta 6.

CATANZARO (3-4-3): Furlan 6; Celiento 6 Figliomeni sv (13’ pt Signorini 6) Riggio 6; Statella 5.5 Maita 6 Iuliano 6 Favalli 6 ( 33’ st Nicoletti sv); Ciccone 5.5 (19’ st Giannone 4) D’Ursi 6.5 (33’ st De Risio sv) Casoli 6. A disp.: Elezaj, Pambianchi, Eklu, Kanoute, Lame, Mittica, Posocco, Fishnaller. All.: Auteri 6.

ARBITRO: Ayroldi di Molfetta 6.5.

Guardalinee: Catamo e Avalos.

AMMONITI : Allievi (JS), Statella  (C ).

NOTE: spettatori circa 6.500 con 300 tifosi da Catanzaro. Angoli 5-2 per il Catanzaro. Recupero, pt 2’, st 3’. Al 39’ st Branduani para un rigore su Giannone.

Il big match del “Menti” tra Juve Stabia e Catanzaro termina con un salomonico 0-0 ma pesa come un macigno l’errore di Giannone del Catanzaro che ha sprecato nel finale un calcio di rigore tentando un cucchiaio alla Totti. Branduani è stato bravo e lucido nel neutralizzarlo. Match molto tattico preparato egregiamente dai due tecnici che probabilmente si temevano a vicenda. Il  pari, giusto per quanto visto in campo, è prezioso per la Juve Stabia per mantenere la posizione di capolista ma serve a poco al Catanzaro che vede affievolirsi le sue ambizioni a raggiungere la Juve Stabia. I gialloblù ora hanno sei punti di vantaggio sul Trapani che ha battuto il Catania nell’altro big match di giornata ma i campani hanno una partita in meno rispetto ai siculi che devono ancora riposare.

Le prime occasioni da ambo le parti con D’Ursi (5’) e Torromino (10’) non sortiscono effetti.  Le migliori arrivano nel finale di primo tempo: al 39’ D’Ursi conclude con un bel tiro in area stabiese su un  cross , scheggiando il palo esterno alla sinistra di Branduani. Al 41’ è la Juve Stabia a rendersi pericolosa con un colpo di testa di Carlini a centro area, su assist di Paponi, di poco alto.

Ad inizio ripresa la Juve Stabia vicina al gol con Carlini che di testa in area fallisce di poco il bersaglio. La  ripresa è poco movimentata fino al 39’ quando l’arbitro assegna rigore al Catanzaro per un fallo in area di Marzorati su Giannone con i gialloblù che contestano la decisione dell’arbitro. Sul dischetto Giannone batte con colpo a cucchiaio ma Branduani non si fa sorprendere e para prodigiosamente. Il Catanzaro si spegne e la Juve Stabia tenta un attacco finale reclamando a sua volta un rigore. Finisce 0-0 con la Juve Stabia saldamente in testa a 57 punti.