Scene da guerriglia all’ospedale Sant’Anna – Madonna della Neve” di Boscotrecase a causa del decesso di una 55enne, A.V. di Torre Annunziata, colpita da una leucemia fulminante e ricoverata da quattro giorni tra i reparti di Cardiologia e Medicina.

Dopo il tragico evento i familiari della donna, ricoverata presso il nosocomio da quattro giorni, presi dall’ira e forti della presenza di almeno un centinaio di parenti e conoscenti si sono scagliati con violenza contro il personale sanitario, danneggiando anche l’intero reparto di Medicina d’Urgenza.

Picchiati medici ed infermieri, danneggiate suppellettili e macchinari, tutto perché a loro modo di vedere la struttura era corresponsabile del decesso della loro congiunta.

Quattro le persone denunciate da diverse decine di Carabinieri e agenti della Polizia di Stato intervenuti per sedare gli atti di vandalismo, tra questi i due figli della vittima e una nipote. A presentarsi in ospedale e poi denunciato, anche il marito evaso dai domiciliari.

devastatoAnche i familiari hanno sporto a loro volta una denuncia contro il personale sanitario ed i medici per non aver prestato le cure dovute. Intanto la salma della 55enne, come  disposto della Procura di Torre Annunziata, è stata trasferita all’obitorio presso l’ospedale di Castellammare. Aperta un’inchiesta proprio a seguito della denuncia dei familiari della donna e sequestrata la cartella clinica. 

Per tre ore, dalle 12 alle 15 circa, il personale sanitario del reparto di Medicina del secondo piano si è trovato sotto assedio. Si contano danni alla struttura per diverse migliaia di euro e una decina di feriti non gravi.