Castellammare, al via la prima edizione del premio “Michele Cavaliere”

Il premio è stato voluto dal Circolo della Legalità dedicato all'imprenditore di Gragnano ucciso nel 1996

Al via la prima edizione del premio “Michele Cavaliere” promosso ed organizzato dal Circolo intercomunale della Legalità di Castellammare di Stabia, dedicato alla memoria dell’imprenditore di Gragnano ucciso dalla criminalità organizzata nel 1996. Nelle prossime settimane saranno consegnati i riconoscimenti ad autorità, forze dell’ordine, giornalisti e semplici cittadini che si sono contraddistinti nella lotta alla camorra ed in particolar modo alla prevenzione e al contrasto del racket, dell’usura e della corruzione. Una sezione speciale del premio sarà dedicata alle scuole del comprensorio stabiese che si sono impegnate per promuovere i temi e la cultura della legalità.

«Abbiamo voluto fortemente la prima edizione del premio “Michele Cavaliere” per dare un riconoscimento alle tante persone che lavorano ogni giorno per liberare i nostri territori dalla camorra e dalla corruzione – spiega Luigi Cuomo, presidente di Sos Impresa -. Una giuria nominata dal Circolo della Legalità analizzerà le candidature (al momento sono dieci) e consegnerà cinque riconoscimenti ad altrettante personalità».

«In più non dimenticheremo le scuole, con le quali abbiamo istaurato un rapporto di collaborazione per sensibilizzare le nuove generazioni alla lotta contro ogni forma di criminalità organizzata. La scuola che avrà realizzato nel corso dello scorso anno l’iniziativa più significativa su questi temi, riceverà il premio “Michele Cavaliere” e un buono da 500,00 euro spendibile in libri e/o materiali didattici» conclude Cuomo.

La prima edizione del premio voluto fortemente dal Circolo della Legalità rientra nelle tante iniziative messe in campo negli ultimi mesi per alzare l’attenzione sul tema della camorra che nel comprensorio stabiese è ben radicata, come testimoniano anche le ultime inchieste giudiziarie.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedentePompei: Cai Guo-Qiang, l’arte come esplosione creativa
SuccessivoNapoli: Germogli 发生 mostra di video e film sperimentali cinesi
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.