La Juve Stabia sempre più capolista, battuta nel finale la Reggina

Le Vespe hanno avuto la forza d’animo di non demoralizzarsi dopo il penalty sbagliato da Paponi nel primo tempo e hanno ottenuto i meritati tre punti

337

La Juve Stabia la spunta alla fine avendo ragione di una Reggina battagliera e arcigna: 1-0 il finale al “Menti” con i campani che hanno meritato il successo arrivato con un gol di Germoni nella ripresa in un finale condotto all’arma bianca degli stabiesi.

La Juve Stabia ha avuto la forza d’animo di non demoralizzarsi dopo il penalty sbagliato da Paponi nel primo tempo. Il brutto passo falso dei calabresi costringe la società ad attuare il silenzio stampa e a mandare la squadra in ritiro. La Juve Stabia resta solida in testa dopo il pareggio del Trapani e la sconfitta del Catania. Tra le inseguitrici solo il Catanzaro vince in casa contro il Monopoli.

Gli stabiesi partono bene. Al 9’ l’arbitro assegna un  rigore alla Juve Stabia per fallo di Confente in uscita su Paponi che era andato in pressing su di lui, però l’attaccante sbaglia la trasformazione mandando fuori sul palo alla sinistra del portiere. Al 12’ si fa male Marzorati per problema muscolare e Caserta ridisegna la difesa con Mezavilla centrale e inserendo Mastalli in mediana. La Reggina si difende con ordine chiudendo tutti gli spazi. Nel finale di primo tempo Paponi non riesce a concretizzare un assist d’oro di Carlini in area da sinistra.

Nel secondo tempo la Reggina al 12’ ha un’ottima occasione con Doumbia: su cross da sinistra, a centro area il suo tiro a botta sicura trova Mezavilla come ultimo baluardo a sbrogliare la situazione. Juve Stabia vicina al gol al 27’: traversa colta di resta da Germoni su cross da destra di Elia. Il gol partita arriva al 38’: Germoni si incunea sulla sinistra e segna, con il tiro deviato leggermente in mischia da Gasparetto.

Il “Menti”  si trasforma in una bolgia che accompagna la capolista a chiudere la partita e a conquistare tre punti di platino.

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani 6; Vitiello 7 Marzorati sv (12’ pt Mastalli 6) Allievi 6.5 Germoni 7.5; Mezavilla 7 Calò 6.5 Carlini 6.5; Canotto 5 (23’ st El Ouazni 6) Paponi 5 Torromino 5 (13’ st Elia 7). A disp.: Venditti, Schiavi, Melara, Vicente, Di Roberto, Castellano, Viola, Dumancic, Lionetti. All.: Caserta 7.

REGGINA 1914 (4-3-3): Confente 6; Kirwan 6 Gasparetto 6 Solini 6 Procopio 6; Bellomo 6.5 De Falco 6 (42’ st Tassi sv) Franchini 5.5 (33’ st Salandria sv); Strambelli 5.5 Baclet 6 (42’ st Martiniello sv) Doumbia 6 (29’ st Tulissi 6). A disp.: Vidovsek, Seminara, Zibert, Sandomenico, Marino, Pogliano,Redolfi, Farroni. All.: Drago 6.

ARBITRO: Meraviglia di Pistoia 5.5.

Guardalinee: Mariottini e Meocci.

MARCATORI: 38’ st Germoni.

AMMONITI: Vitiello (JS), Gasparetto  (R ), Solini (R )

NOTE: spettatori circa 3000. Angoli 7-3 per la Juve Stabia. Recupero, pt 2’, st 5’. Al 9’ pt Paponi  (JS) sbaglia un calcio di rigore.