Castellammare, il sindaco Cimmino: “Massimo impegno su Scavi archeologici”

"La valorizzazione dei beni culturali è anche uno degli obiettivi strategici del Documento di Orientamento Strategico (Dos)"

“Grazie ad Alfonsina Russo, direttore ad interim del Parco archeologico di Pompei, per l’impegno per le Ville di Stabiae confermato in un’intervista pubblicata questa mattina su la Repubblica Napoli”. Così Gaetano Cimmino, sindaco di Castellammare di Stabia.

“Anche da parte della mia amministrazione – ha continuato Cimmino – c’è il massimo sforzo per creare le condizioni affinché i nostri Scavi archeologici trovino definitivamente spazio nei circuiti turistici più importanti.




Allo stesso modo stiamo lavorando per il progetto del Museo di Stabiae che sarà realizzato presso il Palazzo Reale di Quisisana. La valorizzazione dei beni culturali è anche uno degli obiettivi strategici del Documento di Orientamento Strategico (Dos)”.



Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSant’Antonio Abate, il 1 marzo 2019 la Sanità incontra i cittadini
SuccessivoCarnevale a Castellammare, domenica parte la Ztl
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.