Napoli: Ernest Pignon-Ernest con l’installazione EXTASES

ll rapporto di Ernest Pignon-Ernest con Napoli risale al 1988, dove soggiornò, lasciando segni indelebili del suo passaggio nel centro antico

517

Torna a Napoli l’artista francese Ernest Pignon-Ernest con l’installazione EXTASES dal 2 marzo al 28 aprile 2019 nel Complesso museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, che inaugura sabato 2 marzo 2019 alle ore 11.

L’esposizione, curata da Carla Travierso, organizzata da Ciro Costabile, coordinata da Francesca Amirante, è stata prodotta dall’Associazione La Musa Partenopea. È sostenuta dall’ Assessorato alla

Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, dall’Ambasciata Francese, da Fondation Nuovi Mecenati, dall’Institut francais Napoli, dall’Opera Pia Purgatorio ad Arco onlus, dal Complesso Museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco  e ha ricevuto il Matronato del Museo Madre • museo d’arte contemporanea Donnaregina.

La mostra EXTASES è realizzata in collaborazione con ShowDesk e Dafna Gallery.

Otto mistiche, Marie-Madeleine, Hildegarde de Bingen, Angèle de Foligno, Catherine de Sienne, Thérèse d’Avila, Marie de l’Incarnation, Louise du Néant et Madame Guyon, sono le protagoniste di EXTASES, scelte da Ernest Pignon-Ernest per gli scritti lasciati

dalle donne o per quello che il loro confessore ha trasmesso del loro pensiero.
Il rapporto di Ernest Pignon-Ernest con Napoli risale al 1988, dove soggiornò, lasciando segni indelebili del suo passaggio nel centro antico, e diventando così uno dei protagonisti della cultura cittadina tra gli anni ’80 e ’90.

Inaugurazione: 2 marzo 2019, ore 11 Complesso museale di Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco via dei Tribunali, Napoli.