Dopo il rammarico contro la Juventus, si torna a pensare all’Europa

Il Napoli ospita il Salisburgo per l’andata degli ottavi di Europa League

0
304

Messa in cantiere la deludente (per il risultato, sicuramente non per il gioco prodotto) partita di domenica sera contro la Juventus, il Napoli oggi alle 21 riceve la visita del Salisburgo, per la gara valevole per l’andata degli ottavi di finale di Europa League.


Gli azzurri dovranno sfruttare il fattore campo nel match di domani sera, così da andare a guadagnarsi la qualificazione in Austria la prossima settimana. Il compito non sarà facile, come ha specificato Ancelotti in conferenza stampa: “Ci dobbiamo preparare sapendo che è una qualificazione e la partita di domani non sarà decisiva, però sarà importante e vogliamo indirizzarla. Questa è una squadra che tiene i ritmi alti, fa un calcio verticale e noi dovremo farci trovare pronti”. Ma, nonostante l’insidia di questo doppio confronto, se il Napoli ambisce davvero ad arrivare alla finale di Baku, non può temere il Salisburgo, visto che le avversarie più proibitive che si frappongono tra i partenopei e la coppa sono ben altri.

E Ancelotti ormai ha trovato la sua formazione tipo, quindi rispetto agli 11 partiti dal primo minuto contro la Juventus i cambi, se ci saranno, saranno minimi. Ghoulam potrebbe essere scelto come titolare sulla fascia sinistra, con Malcuit confermato a destra. Al centro della difesa, davanti a Ospina (probabilmente preferito a Meret, vista la sua esperienza europea),  ci saranno gli inamovibili Maksimovic e Koulibaly (ormai coppia fissa dall’infortunio occorso ad Albiol). A centrocampo agiranno i soliti quattro, e in attacco insieme a Insigne dovrebbe essere schierato Milik. Ma attenzione a Mertens, che è sembrato in palla nel secondo tempo domenica, e mette in dubbio la titolarità del centravanti polacco.

Il Salisburgo, in testa alla classifica della Bundesliga austriaca con 11 punti di vantaggio sul LASK Linz, si metterà in campo con un 4-3-1-2, con la coppia d’attacco Minamino-Dabbur supportata dal talento diciannovenne Wolf.

 

PROBABILI FORMAZIONI

Napoli (4-4-2): Ospina; Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Milik, Insigne. All. Ancelotti

Salisburgo (4-3-1-2): Walke; Lainer, Onguene, Ramalho, Ulmer; Mwepu, Samassekou, Schlager; Wolf; Minamino, Dabbur. All. Rose

Salvatore Emmanuele Palumbo