Napoli Sassuolo, l’occasione da titolari per Verdi e Ounas

Per il Napoli 6 vittorie, 4 pareggi e una sconfitta e solo nella stagione 2014/15 hanno fatto bottino pieno contro il Sassuolo

0
342

Sassuolo-Napoli sarà la volta buona per chi ha avuto, nel corso di questa stagione, poche opportunità di mettersi in mostra.

Previsto il turnover per l’impegno di domenica alle 18 al Mapei Stadium. Carlo Ancelotti non ha dubbi: i cambiamenti saranno visibili in tutti i reparti, protagonisti principali Verdi e Ounas, pronti per una maglia da titolare.

L’ex Bologna che anche per i tanti infortuni  non è riuscito a dimostrare il suo innegabile talento sarà in campo per lasciare il segno. Per Verdi  finora è di 14 presenze complessive e 3 reti.

Già considerato prezioso da Ancelotti, invece, Ounas per la sua capacità di saltare l’uomo. Finora ha giocato 20 partite e segnato 4 gol, l’ultimo realizzato al Tardini contro il Parma.

In porta giocherà Ospina, nuova difesa con Malcuit, Ghoulam e uno tra Luperto e Chiriches accanto a Koulibaly. Per la linea mediana sarebbe favorito Diawara. In attacco Insigne, che ritorna titolare, sarà affiancato inevitabilmente da uno dei due tra Mertens e Milik.

Ancelotti, esclusi Meret (squalificato) e Albiol che è ancora infortunato, ha convocato : Ospina, Karnezis, D’Andrea, Chiriches, Malcuit, Koulibaly, Ghoulam, Luperto, Maksimovic, Mario Rui, Hysaj, Allan, Diawara, Zielinski, Fabian Ruiz, Verdi, Callejon, Ounas, Mertens, Insigne, Milik, Younes.

I partenopei  hanno vinto 2-0 il match di andata la San Paolo grazie alle reti di Milik e Fabian Ruiz Undici i precedenti in Serie A. Per il Napoli 6 vittorie, 4 pareggi e una sconfitta e solo nella stagione 2014/15 hanno fatto bottino pieno contro il Sassuolo faticando soprattutto proprio al Mapei Stadium, dove non vince appunto dal 2014.

Il Sassuolo di De Zerbi dovrebbe presentarsi sul campo con il 4-3-3: Pegolo; Lirola, Peluso, Ferrari, Rogerio; Magnanelli, Sensi, Locatelli; Berardi, Babacar, Djuricic.