Caivano: società non riassume, continua presidio lavoratori Unilever

I lavoratori: "E' inverosimile il non intervento della Unilever quale stazione appaltante e parte interessata per poter risolvere tale vicenda"

0
346

Ieri 11 marzo presso lo studio Consulting Pather S.a.s , si è tenuto l’ incontro con il commercialista con delega di rappresentare la San Vincenzo S.r.l , e le Organizzazioni sindacali . In tale incontro abbiamo

 

rivendicato alla società San Vincenzo S.r.l . l’ assunzione dei lavoratori nel rispetto delle normative vigenti e nelle more previste in materia di cambio di appalto come regolamentato dal CCNL di categoria ove prevede la c.d. clausola sociale.

“La società tramite il Commercialista, ha dichiarato di non aver intenzione di assumere il personale che precedentemente lavorava in tale appalto con la società Cimes Srl. Per quanto sopra oltre a proseguire con il presidio permanete davanti allo stabilimento Unilever di Caivano (Ex Algida ), abbiamo chiesto alla prefettura di Napoli di poter convocare un incontro urgentissimo con tutte le parti interessate , Ente Appaltante , società uscente Cimes Srl , società subentrante San Vincenzo Srl e organizzazioni sindacali, il tutto per garantire il diritto al cambio di appalto e il salario delle maestranze coinvolte .

Per tanto riteniamo tale situazione incresciosa ed è inverosimile il non intervento della Unilever quale stazione appaltante e parte interessata per poter risolvere tale vicenda. Non molleremo vogliamo chiarezza e giustizia per questi padri di famiglia”. Così commentano la vicenda i delegati sindacali dell’U.l.s.s.a. e Flaica Cub.