Il Napoli a Salisburgo per certificare la qualificazione ai quarti

Azzurri in Austria per il ritorno degli ottavi di finale di Europa League

0
353

Il Napoli va in trasferta a Salisburgo. Oggi alle ore 18.55 calcio d’inizio della gara di ritorno degli ottavi di finale di Europa League. Gli azzurri si presentano alla Red Bull Arena con il notevole vantaggio di tre gol maturato giovedì scorso. Il 3-0 del San Paolo è un tesoretto importante: gli austriaci infatti per ribaltare la situazione ed estromettere i partenopei dalla competizione devono vincere con 4 gol di scarto (oppure 3-0 per far proseguire la gara ai tempi supplementari); una vittoria con tre gol di differenza ma con il Napoli a segno non permetterebbe l’avanzamento del turno. Una vittoria azzurra sarebbe un risultato importante, visto che l’ultima sconfitta casalinga dei ragazzi di Marco Rose risale a più di due anni fa, precisamente al 27 novembre 2016.


La situazione degli uomini di Ancelotti appare in discesa, nonostante le defezioni che il tecnico dovrà affrontare in difesa. Nel match di andata sia Koulibaly che Maksimovic hanno conseguito un pesante cartellino giallo che, essendo entrambi diffidati, ha portato alla squalifica della coppia centrale titolare. Quindi, come ribadito dal mister anche nella conferenza stampa post Napoli-Salisburgo, la difesa sarà affidata a Chiriches e Luperto. I due agiranno davanti a Meret e ai loro lati i terzini saranno Hysaj e Mario Rui. Il centrocampo, ormai la garanzia di questo Napoli, sarà composto dai classici quattro elementi. In attacco Milik affiancato da Insigne, favorito su Mertens per una maglia da titolare.

Per il Salisburgo da segnalare la squalifica di Schlager e l’infortunio di Junuzovic. Nel centrocampo a tre insieme a Samassekou ci saranno i giovani Mpewu e Szoboszlai. In attacco tenteranno l’impresa Daka e Dabbur, supportati da Wolf.

PROBABILI FORMAZIONI

Salisburgo (4-3-1-2): Walke; Lainer, Onguenè, Ramalho, Ulmer; Szoboszlai, Samassekou, Mwepu; Wolf; Daka, Dabbur. All. Rose

Napoli (4-4-2): Meret; Hysaj, Chiriches, Luperto, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Milik, Insigne. All. Ancelotti

Salvatore Emmanuele Palumbo