Castellammare, quattro beni demaniali entrano a far parte del patrimonio dell’Ente

Si tratta dell’arenile Avis di corso Alcide De Gasperi, dei serbatoi di acqua e nafta in via Acton, dell’ex cantiere Nino Bixio in via Traversa Cantieri Mercantili e di un appartamento sito in via Crispi, tutti attualmente iscritti nell’inventario dei beni del patrimonio comunale

236

Quattro beni demaniali entrano ufficialmente a far parte del patrimonio disponibile dell’ente comunale di Castellammare di Stabia. L’Agenzia del Demanio ha concesso parere favorevole al trasferimento di quattro cespiti, messi a disposizione all’interno di un elenco non tassativo di immobili potenzialmente suscettibili di trasferimento.




Si tratta dell’arenile Avis di corso Alcide De Gasperi, dei serbatoi di acqua e nafta in via Acton, dell’ex cantiere Nino Bixio in via Traversa Cantieri Mercantili e di un appartamento sito in via Crispi, tutti attualmente iscritti nell’inventario dei beni del patrimonio comunale.




I beni trasferiti, con tutte le pertinenze, entrano quindi a far parte del patrimonio disponibile del Comune nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, a decorrere dalla data di sottoscrizione dell’atto formale di trasferimento, approvato in occasione del consiglio comunale che ha avuto luogo lo scorso 11 marzo.