Castellammare: tre progetti attivi presso l’asilo nido Lattaro allo scopo di coinvolgere le mamme e i loro piccoli

Lo “Spazio Bimbi 0-6 Anni” comprende giochi e attività di laboratorio per i piccoli tra martedì e giovedì nella fascia oraria compresa tra le 16.00 e le 18.30

334

Tre progetti attivi presso l’asilo nido Lattaro allo scopo di coinvolgere le mamme e i loro piccoli in percorsi educativi e formativi. Tra il 2 aprile e il 31 luglio sarà possibile effettuare le iscrizioni alle tre attività avviate grazie ai fondi che il Comune di Castellammare di Stabia, attraverso il settore politiche sociali, è riuscito a recuperare per gli asili nido comunali.




“La Casa Azzurra” è un centro per bambini e famiglie che costituisce un’opportunità per le madri non ancora pronte ad inserire i propri figli al nido, hanno l’occasione di confrontarsi con il mondo esterno e con altre madri che vivono la stessa esperienza. Il servizio è rivolto ai bambini tra 3 e 18 mesi, accompagnati da un genitore, e si svolge ogni lunedì tra le ore 16.00 e le ore 18.00.

Lo “Spazio Bimbi 0-6 Anni” comprende giochi e attività di laboratorio per i piccoli tra martedì e giovedì nella fascia oraria compresa tra le 16.00 e le 18.30.




“Genitori Insieme”, infine, consiste in una serie di incontri di ascolto e sostegno della genitorialità e del confronto tra famiglie, nel corso dei quali sarà possibile raccontarsi dubbi, incertezze e difficoltà dell’essere genitori. Saranno organizzati 8 incontri da 2 ore ciascuno, rivolti a piccoli gruppi con un mediatore.

Tutti i servizi sono gratuiti ed aperti sia ai bambini iscritti al nido sia agli esterni. Sarà possibile effettuare le iscrizioni presso lo stesso asilo nido Lattaro dal lunedì al venerdì tra le ore 9.00 e le ore 13.00 con una disponibilità massima di 30 posti per ciascun progetto.




Il Comune di Castellammare, a tal proposito, dispone di 40mila euro per i servizi integrativi negli asili nido Lattaro e Don Ciro Donnarumma, all’interno del finanziamento di 146mila euro assegnato ai nidi. Sono 80mila euro, invece, i fondi destinati alla ristrutturazione, messa in sicurezza e riqualificazione della scuola materna e asilo nido Carducci, mentre i restanti 26mila euro occorrono per l’assunzione di insegnanti di sostegno in supplenza.