Salvati i migranti scomparsi nel Mediterraneo

La nave Alan Kurdi della Ong tedesca Sea Eye ha salvato più di 60 persone in acque internazionali al largo delle coste tunisine di Zuara

0
307

Nel pomeriggio di oggi, 3 aprile 2019, la nave Alan Kurdi della Ong tedesca Sea Eye ha salvato più di 60 persone in acque internazionali al largo delle coste tunisine di Zuara.

La segnalazione è arrivata all’imbarcazione umanitaria da Watch The Med – Alarmphone, che raccoglie i messaggi di aiuto inviati dalle imbarcazioni che attraversano il Mediterraneo.

Dell’imbarcazione si erano perse le tracce. L’ultima segnalazione dei naufraghi era arrivata due giorni fa alla nave della ong Alarm Phone.  Era subito partito un sos per intercettare il barcone scomparso.

 

 

“Nave battente bandiera tedesca, Ong tedesca, armatore tedesco e capitano di Amburgo. È intervenuta in acque libiche e chiede un porto sicuro. Bene, vada ad Amburgo”, ha affermato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, commentando la notizia.