Boscoreale: torna il Mercato della Terra

Domenica 7 aprile, dalle 9 alle ore 13 piazza Vargas, promosso dalla Condotta vesuviana dello Slow Food e dal comune

463

Domenica 7 aprile dalle ore 9:00 alle ore 13:00 a piazza Vargas, ritorna il consueto appuntamento mensile con il Mercato della Terra promosso dalla Condotta vesuviana dello Slow Food e dal Comune di Boscoreale. Molte le novità per l’appuntamento di domenica.

In accordo con EAV, i viaggiatori che domenica si recheranno in treno al Mercato della Terra usando la comoda fermata di Boscoreale della Circumvesuviana che sorge a cento metri da piazza Vargas, mostrando il biglietto fruiranno dello sconto del 10% sulla spesa di tutti i prodotti. In questi giorni, intanto, in tutte le stazioni della Circumvesuviana si sta proiettando il video promozionale del Mercato.

Alle 10:30 raggiungeranno piazza Vargas i ciclisti dell’associazione Cicloverdi Fiab Napoli, che per l’occasione hanno organizzato un originale viaggio intermodale, tra Vesuviana e bici, tra cibo e cultura. Partiranno da Napoli con la Vesuviana, scenderanno a Torre Annunziata e raggiungeranno in bici il Mercato, per una visita e per la spesa. Proseguiranno il loro viaggio in bici per raggiungere il Museo Emblema a Terzigno e poi faranno ritorno a Napoli, sempre con la Circumvesuviana.

Il Mercato della Terra Vesuvio, inoltre, amplia lo spazio dedicato all’artigianato locale con artigiani del legno, della pietra vesuviana e del riciclo. La Condotta vesuviana dello Slow Food ha poi allacciato relazioni con le associazioni culturali del territorio, innanzitutto con le Pro Loco di Boscoreale.

Per l’appuntamento di domenica prossima la Pro Loco La Ginestra proseguirà il percorso culturale già avviato nelle edizioni precedenti del Mercato, con uno studio affascinante che ogni volta propone un colto approfondimento tra il tema proposto dal Mercato e la cultura, le usanze e il cibo degli antichi pompeiani. Questa volta la Pro Loco parlerà dei legumi.

La Pro Loco Villa Regina, invece, in collaborazione con l’associazione Vesuviando, proporrà un percorso che va dall’artigianato all’arte. Nell’area del Mercato l’artigiano imprenditore Di Martino farà conoscere l’antica tradizione di

lavorazione della pietra vesuviana utilizzando gli antichi strumenti di lavorazione. L’itinerario artistico continuerà con le opere di Vincenzo Empireo che presenterà un originale ciclo di quadri sugli scalpellini, fino alle opere dell’artista Carlo Di Prisco, che lavora la pietra lavica.

Il Laboratorio del Gusto, il momento più atteso del Mercato, sarà interamente dedicato al nuovissimo Presidio Slow Food Pisello Centogiorni del Vesuvio, ma si parlerà anche di carciofi, fave, della primavera e della Pasqua.

Share