San Giorgio a Cremano. Libero terzo indagato per stupro

"Non accertato il dissenso", per il Tribunale del Riesame. Non confermata violenza dalle prove

Stupro nell’ascensore della circumvesuviana di San Giorgio a Cremano, liberato anche terzo giovane coinvolto, Raffaele Borrelli, 24enne di Portici. Il tribunale del riesame di Napoli ha basato la sua decisione, secondo quanto si apprende, perchè la fase della violenza non è documentata dai video delle telecamere di sicurezza poste nella stazione. Decade, quindi, anche per il terzo indagato la misura dell’arresto in carcere emessa dal gip.

Nelle motivazioni i giudici ricordano che le immagini dei video presentati dagli inquirenti riguardano precedenti e successive al denunciato stupro, e scrivono:  “Non è raggiunta, allo stato degli atti, la soglia della gravità in ordine al dissenso alla consumazione dei rapporti”. Nessuna violenza quindi dalle prove.


Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCastellammare, il presidente Vincenzo Ungaro: “Contenuti distorti. Siete il fallimento della politica”
SuccessivoCastellammare: Migliore (PD) chiede commissione d’indagine
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.