Nola. Il sistema della logistica al servizio delle ZES

Il 12 aprile, ore 15.00, convegno in programma all’Interporto di Nola

682

Venerdì 12 aprile 2019, ore 15.00, presso la Palazzina Convegni dell’Interporto di Nola, si terrà il dibattito “Il sistema della logistica al servizio delle Zone Economiche Speciali (ZES) nell’area euro-mediterranea”, organizzato dal Lions Club Nola “Ottaviano Augusto” e patrocinato dall’Interporto Campano. L’evento si inserisce in un ciclo di incontri sul tema delle Zone Economiche Speciali, le cui edizioni precedenti si sono svolte nel 2017 e nel 2018. Le Zone Economiche Speciali (ZES) rappresentano l’ultima frontiera della riflessione sulle politiche istituzionali per lo sviluppo del Mezzogiorno; tale politica si concentra su porti e interporti, nei quali si intendono valorizzare gli insediamenti imprenditoriali e i progetti di investimento capaci di rendere trainanti i settori di punta dell’economia italiana e meridionale, quali

 

l’agroalimentare, l’aeronautica, l’automotive e il sistema del Made in Italy in generale.

Tra gli altri, parteciperanno al convegno: Pina Castiello (Sottosegretario al Ministero per il Sud), Nicola Clausi (Vice Governatore Lions Distretto 108ya), Francesco Fimmanò (Prof. Ordinario di Diritto Commerciale – Università del Molise), Adriano Giannola (Presidente Svimez), Renato Lamberti (Coordinatore Commissione Trasporti dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli), Amedeo Lepore (Ordinario di Economia – Università della Campania “Luigi Vanvitelli”), Giosy Romano (Presidente dell’Asi di Napoli e del CISE), Pietro Spirito (Presidente ADSP del Mar Tirreno Centrale) e Angelo Caliendo (Consigliere Eurispes).

Saranno presenti le delegazioni straniere della Repubblica dell’Ucraina, della Repubblica della Tunisia e della Repubblica del Senegal, nonché i deputati Piero De Luca e Paolo Russo, il senatore Francesco Urraro, e i presidenti dell’Interporto di Nola (Giuseppe Maiello), del Lions Club Nola (Annamaria Silvestro) e dell’Ordine dei Commercialisti di Nola (Domenico Ranieri).