‘Il pomo della discordia’ a Somma Vesuviana

Scritto, diretto, ed interpretato da Carlo Buccirosso, con Maria Nazionale (cantante-attrice oplontina), Monica Assante di Tatisso, Giordano Bassetti, Peppe Miale

0
465

Al Teatro Summarte di Somma Vesuviana, prossimamente  va in scena “Il pomo della discordia”., scritto, diretto, ed interpretato da Carlo Buccirosso (v. foto), con Maria Nazionale (cantante-attrice oplontina), Monica


Assante di Tatisso, Giordano Bassetti, Peppe Miale ed altri, con  la partecipazione di Gino Monteleone e con  le musiche di Sal  Da Vinci.

Buccirosso  è nato a Napoli ed è autore prolifico sia di teatro che di cinema. Per un po’ ha fatto coppia con Vincenzo Salemme in parecchi spettacoli teatrali  di successo , tra cui  “Premiata Pasticceria Bellavista”, “E fuori nevica”;  nel cinema le sue interpretazioni culminano  con “Il divo” di Sorrentino e “La grande bellezza” di Vanzina.

“Il Pomo della discordia” si ispira  alla  mitologia,  ad un giorno di festa del  Parnaso:  la dea del mare celebra le sue nozze con un giovane affascinante,  la sposa è attorniata da tante divinità,  invitate al matrimonio, che le offrono preziosi doni;  l’unica non invitata è Eris, dea della discordia, che lancia una mela d’oro e fugge. Buccirossio trasferisce il racconto  ai giorni  nostri,  in una festa per il compleanno di Achille, giovane gay  della benestante  famiglia  Tramontano.

La trama de “Il pomo della discordia”  è animata da momenti conflittuali  tra padre e figlio, che è difeso ad oltranza dalla mamma, in aggiunta,  il festeggiato non ha ancora rivelato  della sua situazione, non presentando neppure  il suo fidanzato. Alla fine, la festa non è la mela  ad essere causa di discordia, ma “il pomo di Adamo” di Achille,  giudicato un   po’  in rilievo.

FEDERICO ORSINI